Sacramento Kings, Divac: “Gay e McLemore non si vendono”

Sacramento Kings, Divac: “Gay e McLemore non si vendono”

Divac, general manager della franchigia californiana, ha sottolineato come i Kings abbiano grande fiducia nelle capacità dei due giocatori

Commenta per primo!
Vlade Divac and Rudy Gay

Vlade Divac, general manager dei Sacramento Kings, ha allontanato i recenti rumors di mercato che parlavano della possibilità che sia Rudy Gay che Ben McLemore si ritrovassero a giocare lontano dalla città californiana.

Il general manager, intervenuto la scorsa domenica al programma SiriusXM NBA Radio, ha dichiarato di non avere nessuna intenzione di inserire i due giocatori in qualche trade:

Rudy Gay è un grandissimo talento e non abbiamo la volontà di cederlo. E’ un’ala esteticamente bella da vedere giocare e fa divertire il pubblico. Rudy è una parte importante della nostra squadra e abbiamo deciso di non privarcene per nessun motivo al mondo. Se alla fine della stagione deciderà di rimanere con noi e credere fermamente nel nostro progetto, sarà un’ottima notizia per tutto l’ambiente Kings. Se invece dovesse decidere di lasciarci per opportunità maggiori, non ci saranno polemiche a riguardo.

L’idea è quella di provare a essere competitivi sin da subito, nonostante le difficoltà:

Intanto noi vogliamo essere competitivi già da quest’anno e Rudy Gay facilita il perseguimento di questo obiettivo. Per quanto riguarda Ben McLemore, siamo felici di lui e dei suoi progressi: quest’estate ha lavorato molto ed è migliorato in molti aspetti del gioco. Ho ricevuto un sacco di telefonate per avere informazioni su Ben, ma noi non lo lasceremo andare: è un giocatore giovane che non ha ancora mostrato appieno le proprie potenzialità, ma si impegna molto durante gli allenamenti e sono sicuro che già da questa stagione mostrerà di che pasta è fatto. Abbiamo fiducia in lui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy