Indiana Pacers Preview: PG alla conquista dell’Est

Indiana Pacers Preview: PG alla conquista dell’Est

Partito coach Vogel, Indiana ha costruito attorno a Paul George un gruppo interessantissimo e molto ambizioso, affidandolo al coach ex Portland

Commenta per primo!

DOVE ERAVAMO RIMASTI

Gli Indiana Pacers si affacciano alla nuova stagione ripartendo da un gruppo rinnovato con aggiunte di qualità assoluta e guidato da un Paul George pronto a diventare una vera superstar, ma anche dall’incognita di un cambio di allenatore che non ha convinto molti addetti ai lavori.

Quella del 2015-16 è stata per i Pacers è stata un’annata di transizione. Le aspettative di partenza non erano molto alte, ma la stagione si è rivelata comunque positiva. Infatti Indiana, settima in stagione regolare con un record di 45-37, è sì uscita al primo turno, ma l’ho fatto a testa alta portando i Raptors di DeRozan e Lowry a gara 7.

Al di là dei risultati sul campo, la stagione passata ha dato ai Pacers due ottime notizie. La prima, anche in ordine d’importanza, è stata vedere Paul George tornare ai livelli pre-infortunio. Soprattutto ai playoff, dove ha fatto registrare oltre 27 punti a partita, PG ha mostrato di essere l’uomo-franchigia attorno al quale costruire la squadra. La seconda buona notizia si chiama Myles Turner: la chiamata numero 11 al draft si è rivelata un’ottima scelta e un giocatore su cui puntare con fiducia per il futuro.

Credits: Getty Images

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy