Seguici su

Indiana Pacers

Paul George: “Questo è il mio anno, voglio vincere l’MVP”

“PG13” prevede una grande stagione per se stesso e per i suoi Indiana Pacers.

Paul George

Gli Indiana Pacers si presentano ai nastri di partenza della stagione 2016/2017 con grandi motivazioni. La panchina, dopo l’esperienza sotto Frank Vogel, è stata affidata a coach Nate McMillan, il quale avrà un roster sulla carta migliore rispetto a quello dello scorso anno e che può realizzare i progetti di run-and-gun studiati da Larry Bird, presidente della franchigia.

La stella Paul George, consapevole di questo “upgrade”, vede i Pacers come la principale sfidante dei Cleveland Cavaliers per la supremazia nella Eastern Conference. Il giocatore, inoltre, è sicuro che quest’anno sarà in lizza per vincere il premio di Most Valuable Player (MVP):

Voglio assolutamente essere l’MVP di questa stagione. Non sarà affatto semplice, ma con coach McMillan e con i miei compagni ho grandissime chance di vincere questo importante riconoscimento. Ovviamente dovrò continuare ad essere me stesso, a lavorare sodo, ad essere un leader dentro e fuori dal campo di gioco, ad essere concentrato e a non mollare mai. Questo premio non è una cosa che mi spetta, nessuno te lo regala: dovrò conquistarmelo con le unghie e con i denti e lottare fino alla fine. So quello che posso dare e ho fiducia nei miei mezzi. Sarà il mio anno, ci potete scommettere!

George, dopo il terribile infortunio patito due anni fa con Team USA, ha chiuso il 2015/2016 con ottime cifre personali: 23,1 punti, 7 rimbalzi, 4,1 assist e 1,9 palle recuperate di media per partita giocata. Paul George è stato inoltre incluso sia nel Terzo Miglior Quintetto NBA che nel Secondo Miglior Quintetto Difensivo NBA. L’esterno classe’90, tuttavia, ha ricevuto un solo voto per il premio di MVP a causa del mediocre supporting cast, ma il suo reale valore è uscito fuori durante la serie playoff contro i Toronto Raptors, che per poco non venivano eliminati dal devastante talento offensivo di George.

Quest’anno ad Indianapolis ne vedremo delle belle.

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Indiana Pacers