Bulls, McDermott: “Abbiamo cambiato molto per il bene della squadra”

Bulls, McDermott: “Abbiamo cambiato molto per il bene della squadra”

L’ala da Creighton University si appresta a cominciare la terza stagione tra i Pro. Tanta la voglia di riscatto dopo la mancata qualificazione all’ultima postseason

mcdermott

Nella Città del Vento era nell’aria una rivoluzione dopo la stagione al di sotto delle aspettative conclusasi ancora a metà aprile, data la clamorosa mancata qualificazione alla postseason, peraltro nell’anno del 50º anniversario della franchigia.

FACCE NUOVE  – Con le partenze, fra gli altri di Rose e Noah, accasatisi ai Knicks e Gasol, destinazione San Antonio, sono ben 8 i nuovi giocatori a roster per la formazione guidata da Fred Hoiberg. Periodo di preparazione che si preannuncia dunque intenso e fondamentale visti i nuovi innesti da inserire ed eventualmente adattare al piano di gioco impostato dal capo allenatore ex Florida Gators.

LE PAROLE DI McDERMOTT

A proposito dei molti cambiamenti in casa Bulls l’ala al terzo anno in NBA si è espressa in questi termini:

È strano. Ancora non mi sembra possibile. Tuttavia, penso sia stato fatto tutto per il bene della squadra, per migliorarci. Non ho nulla da ridire [su coloro che se ne sono andati] , ovviamente hanno significato molto per la nostra organizzazione e mi hanno aiutato molto. Credo semplicemente che avessimo bisogno di nuove sensazioni, di una nuova spinta, e l’abbiamo avuta con questi ragazzi. La sensazione è diversa. È senza dubbio migliore.

Su Hoiberg ha poi aggiunto:

È molto più esigente. Si fa sentire con la voce ed ho certamente notato la differenza. È molto critico con se stesso dopo la passata stagione come lo siamo anche noi. Non vogliamo che si ripeta. Faremo di tutto per sistemare le cose.

Leggi anche: Chicago Bulls Preview

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy