MEDIA DAY – Le dichiarazioni degli Oklahoma City Thunder

MEDIA DAY – Le dichiarazioni degli Oklahoma City Thunder

Tutte le dichiarazioni degli Oklahoma City Thunder rilasciate nel Media Day 2016, giornata di interviste e foto che anticipa l’inizio del training camp.

Per le dichiarazioni di Westbrook CLICCA QUI

Per le dichiarazioni di Donovan CLICCA QUI

Per le dichiarazioni di Oladipo CLICCA QUI

 

Domantas Sabonis: “Sono davvero felice di essere qui, sto facendo tante interviste ma è il mio primo media Day ed è normale che io sia piuttosto sorpreso ed emozionato. I fan sono fantastici, sto iniziando a conoscere i compagni ma, ripeto, sono davvero molto felice di essere qui. Ai tifosi che non mi conoscono mi sento di dire che sono un giocatore determinato, non mi piace perdere e sono sempre al servizio della squadra. “

Andre Roberson: Siamo un bel gruppo e sono convinto che quest’anno potremo toglierci diverse soddisfazioni lavorando insieme e proseguendo sulla falsariga della passata stagione. Quest’estate? Sono stato in Nuova Zelanda ed è incredibile perché assomigliano tutti ad Adams.”

Enes Kanter: “Quella dell’anno passato è stata la mia seconda esperienza ai playoff e ho imparato che non si può essere egoisti se si vuole vincere il titolo. Essere una squadra aiuta molto in questi casi ed è proprio su questo che lavoreremo durante i prossimi mesi, anche perché siamo una squadra giovane e c’è molto entusiasmo. Quest’estate? Ho visitato 33 città in 36 giorni, passando per 3 continenti diversi, quindi ammetto di essermela spassata.”

Steven Adams: “Quest’anno mi aspetto di confermare quanto abbiamo fatto l’anno scorso, ai playoff abbiamo pagato la scarsa esperienza di alcuni di noi ma facendo tesoro di quanto successo penso che potremo fare ancora meglio.”

Ersan Ilyasova: “Faccio sempre il massimo, do il 100% per me stesso e sopratutto per la squadra. Dal training camp che inizia domani mi aspetto tante cose, ma in primis spero di non impiegare troppo tempo a conoscere lo staff, i compagni e tutto l’ambiente in modo che possiamo prepararci al meglio per la stagione che sta per iniziare. Il calore della folla qui ad OKC è pazzesco, ogni volta che ho giocato alla Cheesapeake Arena da avversario mi sono sempre chiesto quanto debba essere bello giocare con così tanta gente a supportarti e non vedo l’ora di provare questa sensazione.”

Geoffrey Lauvergne: “Mi trovo in una grande organizzazione, sono onorato di essere qui. A questa squadra posso portare tiro da tre punti e grandi capacità di rimbalzo, inoltre, nonostante la mia giovane età, gioco con i professionisti da ormai 7 anni e quindi non credo di avere problemi di “gioventù”. Posso aiutare la squadra a giocare meglio grazie ai miei blocchi e al mio fisico.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy