Rudy Gay vuole lasciare Sacramento

Rudy Gay vuole lasciare Sacramento

L’ex giocatore dei Grizzlies e dei Raptors ha deciso di non sfruttare la player option a sua disposizione alla fine della prossima stagione.

Ancora non si vede uno spiraglio di luce nel futuro dei Sacramento Kings. Dopo i pessimi risultati ottenuti l’ultima stagione, la dirigenza ha deciso di rivoluzionare il roster per l’ennesima volta. Via Rondo, Belinelli e Butler per far spazio ad Afflalo e Matt Barnes. L’elevato numero di insuccessi nell’ultima decade, una squadra all’apparenza mediocre e la grande competitività della Western Conference sono i fattori che non consentono di riporre troppe speranze nella prossima stagione dei Kings.

In queste annate così altalenanti, uno dei pochi – più o meno – punti fermi di Sacramento è stato Rudy Gay. Anche il nativo di Baltimora però si deve essere stancato della situazione confusa della franchigia californiana. Con il contratto in scadenza nel 2018, Gay ha infatti annunciato di non avere alcuna intenzione di sfruttare la player option a sua disposizione a fine stagione e di voler cambiare squadra il prima possibile.

Da parte loro i Kings hanno fatto sapere di non avere interesse nello scambiare Gay a meno di non ricevere un’offerta adeguata. Probabilmente questa situazione di stallo potrebbe sbloccarsi negli ultimi giorni del mercato di febbraio. Nel frattempo l’ex Memphis e Toronto dovrà cercare di impegnarsi al massimo in questi primi mesi di stagione per convincere qualche squadra da playoff a puntare su di lui.

LEGGI ANCHE: Cousins ironico sulle scelte dei Kings al Draft

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy