Seguici su

New York Knicks

Rose: “Non ho mai giocato in una squadra col talento di questi Knicks.”

Il neo-play dei New York Knicks alza l’asticella delle aspettative sulla squadra (e su sé stesso)

Rose

Derrick Rose ci crede. Crede nella prossima stagione, crede di poter tornare a giocare ad alto livello; crede, soprattutto, nell’insolito assemblaggio di vecchio e nuovo, di certezze (poche) e speranze (tante) di cui è fatto il roster dei New York Knicks edizione 2016-2017.

UN NUOVO INIZIO?

Al dinamico duo costituito da Carmelo Anthony e Kristaps Porzingis sono andati ad aggiungersi il declinante e pagatissimo Joakim Noah (31 anni x 17 milioni nella prossima stagione), il desaparecido Brandon Jennings e il solido (per fortuna) Courtney Lee. Oltre, ovviamente, allo stesso Derrick Rose. Rose che ha parlato così del livello della squadra:

Credo che questi Knicks siano la squadra col talento più elevato di cui io abbia mai fatto parte. Il mio obiettivo è quello di mettere ordine e, poi, dare il massimo per dominare il gioco. 

Un pensiero anche per i Bulls, lasciati dopo otto stagioni:

Non c’era spirito di squadra, l’anno scorso non uscivamo mai insieme. Training camp, allenamenti e basta. Non c’era quel legame profondo che porta alla vittoria e che stiamo cercando di costruire qui ai Knicks. 

Il titolo di MVP conquistato nella stagione 2010-2011 e il concomitante record dei Bulls da 62 vinte e 20 perse sembrano lontani. Rose pare davvero concentrato al 100% su New York:

Il supporto dei fan in questa città è qualcosa di unico. Neanche Chicago si può avvicinare. New York è a un altro livello. Non vedo l’ora di scendere in campo: sento che il mio arrivo qui ha scaldato l’ambiente. 

NEWS NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in New York Knicks