Seguici su

Golden State Warriors

Curry non è preoccupato: “Ci sono tiri in abbondanza per tutti”

L’MVP degli Warriors è convinto che non ci saranno problemi in attacco in questa stagione: ci siano tiri per tutti. Durant compreso.

In seguito all’approdo di Durant nella baia di San Francisco che ha generato infiniti commenti (più o meno rilevanti) riguardo la sua scelta, uno dei temi che più interesseranno gli appassionati del gioco è: chi sacrificherà il suo gioco per venire in contro alla mole di tiri e palle gestite di Durant?

Green? Thompson? Curry? Tutti. O forse nessuno. Per come la vede Steph Curry, uno dei diretti interessati, è proprio quest’ultima la risposta all’enigma. Nonostante Durant prenda mediamente 19 tiri a serata, circa 10 in più di quanto facesse Harrison Barnes. (Per la partenza del quale KD non si sente di certo in colpa)

Se in squadra ne hai uno così, lo spazio riesci a trovarglielo.

LA VERSIONE DI STEPH – Secondo quanto dichiarato dal no.30 degli Warriors, il problema della quantità di tiri da prendere non esiste. Curry, in occasione di una conferenza stampa, ha tenuto a precisare che ce n’è per tutti.

“Sono sicuro che questo problema non ci sia. Sarà sicuramente una situazione differente di gioco, ma c’è abbondanza di tiri per mettere in luce ogni componente della squadra.”

Curry e compagni saranno comunque pronti a sacrificare uno o due tiri a testa a favore del 4 volte miglior realizzatore della lega. Ma stando a quanto ci assicura il 2 volte MVP, non c’è di che preoccuparsi, ci saranno abbastanza tiri per tutti i membri della squadra.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors