60 giorni di prigione per l’uomo che ha accoltellato Chris Copeland

60 giorni di prigione per l’uomo che ha accoltellato Chris Copeland

È arrivata la sentenza sul caso di aggressione che ha visto coinvolto il giocatore oggi ai Pelicans

Commenta per primo!
Copeland

Brutta storia quella che, ad aprile scorso, vide coinvolto Chris Copeland, giocatore dei Pelicans allora ai Pacers. L’ala fu pugnalata all’esterno del locale newyorkese 1 OAK Club, dove si trovava insieme alla fidanzata. Per Copeland operazione immediata allo stomaco e 22 punti per ricucire la ferita.

La sentenza sul caso è arrivata proprio in queste ore. Il ventiduenne Shevoy Bleary-Murdock è stato condannato a 60 giorni di prigione e a 5 anni di libertà condizionata. Copeland ha fatto causa pure al locale per negligenza.

Collegato al caso-Copeland c’è quello di Thabo Sefolosha. Il giocatore degli Hawks, insieme all’allora compagno di squadra Pero Antic, si trovava proprio all’1 OAK Club al momento dell’assalto a Copeland. Un misunderstanding con le forze dell’ordine ha portato al suo arresto, con annessa rottura di una gamba. Sefolosha ha fatto causa alla polizia di New York per 50 milioni di dollari.

NEWS NBA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy