Steph Curry: “Arrivare a 74 vittorie non è un nostro obiettivo”

Steph Curry: “Arrivare a 74 vittorie non è un nostro obiettivo”

La stella dei Golden State Warriors ha affermato di essere concentrato solamente sulla conquista dell’anello.

Stephen Curry

Nonostante manchino ancora due mesi all’inizio della regular season, giornalisti e giocatori si stanno già dilettando con pronostici più o meno azzardati. Come prevedibile, la maggior parte degli interessati considera i Golden State Warriors come la squadra da battere. Infatti, i campioni NBA 2015 sono stati protagonisti assoluti dell’estate, riuscendo ad accaparrarsi il talento cristallino di Kevin Durant.

Tra i tanti record che i Warriors hanno infranto l’anno scorso, il più importante è stato probabilmente quello delle 73 vittorie in regular season. Ora, con l’aggiunta di KD, molti tifosi si aspettano che il record venga battuto di nuovo. Steph Curry però non è particolarmente d’accordo:

Raggiungere 74 vittorie non è davvero un obiettivo. Se succede, succede. Tutte le nostre energie saranno indirizzate nel tentativo di provare a vincere il titolo. Ovviamente vogliamo disputare una super regular season, non vogliamo commettere errori. Non credo però che iniziare la stagione pensando di dover arrivare a 74 vittorie aiuti la concentrazione. Il nostro unico obiettivo è vincere il titolo.

Il precedente record di vittorie in regular season apparteneva ai Bulls del 1996, che erano riusciti a raggiungere quota 72.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy