Lakers, il mix old/young funziona

Lakers, il mix old/young funziona

La vittoria in summer league sui Pelicans conferma le buone scelte del GM Mitch Kupchak

Commenta per primo!
D'Angelo Russell

La ricostruzione dei giallo-viola è iniziata dopo l’addio della bandiera Kobe Bryant. Il neo coach Luke Walton ha esposto i propri piani e la dirigenza ha fatto del proprio meglio per accontentarlo. Il GM Kupchak è soddisfatto, ma ricorda a tutti di mantenere i piedi ben saldi a terra trattandosi di una squadra con tanti elementi nuovi e sopratutto alcuni ancora molto giovani.
Le nuove leve Lakers hanno già dato ottime impressioni in summer league soprattutto nell’ultima partita, vinta, contro i New Orleans Pelicans (85-65). Autentico mattatore D’Angelo Russell con 20 punti, 11 rimbalzi e 6 assist. Ma quello che fa ben sperare sono le buone prove dei nuovi arrivi Ivica Zubac e Brandon Ingram. Il pivot bosniaco ha dimostrato di saper difendere il proprio pitturato in maniera eccellente, chiudendo con 3 stoppate, ma ha fatto vedere anche buoni movimenti in post basso. La seconda scelta del draft 2016 invece, nonostante la presenza di Russell, ha mostrato spiccate doti offensive con ball-handling di alto livello, tiri dal perimetro e penetrazioni al ferro.
Ruolo fondamentale nella crescita della squadra e di questi giovani lo avranno i nuovi arrivi Deng e Mozgov, insieme ai confermati Huertas e Clarkson.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy