Salary Cap 2017-2018 più basso rispetto le previsioni

Salary Cap 2017-2018 più basso rispetto le previsioni

Secondo le stime degli esperti il cap sarà più basso rispetto a quanto preventivato, mettendo in difficoltà i team NBA che già stavano facendo i conti con le vecchie cifre

Adam Silver on salary cap 2016-2017

Le proiezioni del salary cap NBA per la stagione 2017-2018 parlano di un cap decisamente più basso rispetto all’ultima previsione: da 107 milioni di dollari si è passati a 102, come rivelato da ESPN.

Da tempo, infatti, era stato annunciato che nel 2017 si sarebbero raggiunti e superati i 110 milioni di dollari di cap già nella prossima offseason, ma così non sarà. Le nuove proiezioni “dicono” inoltre che nella stagione 2018-2019 il salary cap arriverà a 108 milioni di dollari, nel 2019-20120 a 109 milioni e 114 milioni a partire dalla stagione 2020-2021.

Solo in questa ultima estate la crescita del cap, rispetto alla scorsa stagione, è stata superiore a 24 milioni di dollari. Proprio questa è la motivazione principale per cui molti team NBA si sono dati alle spese pazze, che molto probabilmente pagheranno nei prossimi anni, decisamente inferiori alle aspettative, con l’impossibilità di mantenere certi contratti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy