Kevin Durant – My Next Chapter

Kevin Durant – My Next Chapter

Ecco la lettera a The Players Tribune con cui KD annuncia la sua nuova squadra

Commenta per primo!

Queste sono state di gran lunga le settimane più complicate della mia vita professionale. Ho realizzato che stavo affrontando un bivio nella mia crescita come giocatore e come uomo, e tutto questo ha significato scelte difficilissime. Cosa non ho capito veramente, in ogni caso, sono state le emozioni che ho provato durante questo processo.

L’obbiettivo principale che avevo per me stesso mentre prendevo questa decisione era di basarmi sulla mia potenziale crescita come giocatore – e questo mi ha sempre guidato nella giusta direzione. Ma sono anche ad un punto nella mia vita in cui è ugualmente importante trovare un’opportunità che incoraggi la mia crescita come un uomo: allontanarmi dalla mia “comfort zone” verso una nuova città e una nuova comunità che mi offra le maggiori possibilità per il dare il mio contributo e per la mia crescita personale. Tenuto conto di questo, ho deciso che mi unirò ai Golden State Warriors.

Sono originario di Washington D.C., ma Oklahoma City mi ha cresciuto veramente. Mi ha insegnato molto sulla famiglia e su cosa significhi essere un uomo. Non ci sono parole per esprimere cosa significhino per me questa organizzazione e questa comunità, e cosa rappresenteranno per sempre nella mia vita e nel mio cuore. I ricordi e le amicizie sono qualcosa che vanno ben oltre il gioco. Queste relazioni inestimabili sono ciò che hanno reso questa scelta così complicate.

Mi fa davvero male sapere che deluderò tantissime persone con questa scelta, ma sento di stare facendo la scelta giusta per la mia vita e la mia carriera da giocatore.

Mi mancherà Oklahoma City, e il ruolo che ho avuto nel costruire questa squadra eccezionale. Avrò sempre cura delle mie relazioni con l’organizzazione – gli amici e i compagni con i quali ho combattuto sul campo per nove anni, e tutti i fan e le persone della comunità. Mi hanno sempre supportato senza condizioni, e non posso essere più grato per quello che hanno significato per la mia famiglia e per me.

Kevin Durant

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy