I Cavs non pareggiano l’offerta per Dellavedova

I Cavs non pareggiano l’offerta per Dellavedova

Cleveland si prepara a dire addio al playmaker australiano: i freschi campioni NBA non eserciteranno il diritto sul loro restricted free agent diretto ormai ai Bucks

dellavedova

Matthew Dellavedova è pronto a firmare il suo nuovo contratto quadriennale da 38 milioni complessivi coi Milwaukee Bucks dopo che i Cleveland Cavaliers hanno deciso di non pareggiare l’offerta. L’ha riportato Chris Haynes del Cleveland.com.

Dellavedova lascia l’Ohio dove era sbarcato tre anni fa da undrafted dopo quattro anni a St. Mary’s e da cui se ne va con un anello NBA conquistato con sudore e sangue, le armi che gli hanno permesso di guadagnarsi un posto importante in una contender sebbene non abbia grandi mezzi tecnici e fisici.

Nelle ultime Finals l’australiano ha faticato tantissimo contro i Golden State Warriors tanto da perdere minuti in maniera progressiva fino a sparire dalla rotazione di coach Tyronn Lue negli ultimi episodi della serie: forse è stato anche questo – oltre a quello economico – uno dei fattori che hanno fatto propendere la dirigenza dei Cavs a non esercitare il diritto in loro potere, ovvero quello di pareggiare qualsiasi offerta a lui pervenuta in quanto restricted free agent.

Nell’ultima stagione Dellavedova ha messo insieme 7.5 punti, 4.4 assist e 2.1 rimbalzi di media a partita in poco più di 24 minuti di impiego: LeBron James l’ha già congedato con affetto, ora lo attende Jason Kidd nel Wisconsin.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy