Curry:”Stanotte devo giocare la miglior partita della mia vita”

Curry:”Stanotte devo giocare la miglior partita della mia vita”

Stanotte alle 2 ora italiana andrà in scena l’ultimo episodio della stagione. L’MVP sa già quello che deve fare: “dovrà essere la miglior partita della mia carriera”.

curry

Ci siamo, Gara 7 è arrivata. Stanotte sapremo chi tra Cleveland Cavaliers e Golden State Warriors potrà vantarsi del titolo di campione NBA per la stagione 2015/16. Come ha giustamente detto ieri J.R. Smith, non ci sarà una Gara 8: stanotte è da dentro o fuori.

Stephen Curry è (ovviamente) ben conscio dell’importanza della partita di stanotte: l’MVP in carica, che non ha disputato finora una grande serie, è perfettamente al corrente che sono le partite come quelle di questa notte a lasciare il segno nella storia di questo sport:

“Stanotte devo disputare la miglior partita della mia vita.”

In questi ultimi due anni, di “miglior partite della sua vita” Curry ne ha disputate un bel po’: tuttavia, complice anche i problemi fisici legati derivanti dall’infortunio patito nella serie con Houston, il numero 30 non sta disputando delle Finals entusiasmanti. Tanto per fornirvi dei numeri: tra Gara 5 e Gara 6, Curry ha tirato con il 39% dal campo (16 su 41), cosa che non gli succede molto spesso.

Quindi? Ci dobbiamo aspettare un Curry di nuovo in formato “macchina da punti”?

No, quando dico che devo disputare la miglior partita della mia vita, non voglio dire che devo segnare per forza 50 punti. Ciò che devo fare assolutamente invece è di evitare qualsiasi problema di falli; è l’unica cosa di cui devo preoccuparmi.”

Ci siamo, Gara 7 è qui: puntate la sveglia alle 2, stanotte si fa la storia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy