Seguici su

Cleveland Cavaliers

Straordinario Lebron, vincono i Cavs: si va a gara-7!

Grazie ad un Lebron James strepitoso i Cleveland Cavaliers vincono gara-6 e portano la serie alla settima ed ultima partita.

 

Dopo il match-point non sfruttato in gara-5 a causa della straordinaria prestazione della coppia James-Irving, i Golden State Warriors tornano alla Quicken Loans Arena sul 3-2 contro dei Cleveland Cavaliers più agguerriti che mai nel tentativo di portare la serie al settimo episodio.

 

 

Inizio complicato per Golden State, che dopo 90’’ ha già commesso tre falli di squadra e si trova subito sotto 8-0, con Lebron e Irving sugli scudi e Love già in panchina per due falli personali. Passano oltre 5 minuti prima che Draymond Green sblocchi l’attacco degli Warriors, ma la tripla di Irving, seguita da schiacciata di James, vale il 13-2 a metà periodo. Curry risponde dalla lunga distanza prima di essere costretto al riposo forzato per il secondo fallo e i Cavs continuano con il loro show offensivo, toccando quota 20 punti (20-9) a 4 minuti dalla prima sirena. Lebron e Thompson fanno sfracelli sotto il tabellone degli Warriors portando i Cavaliers fino al +22 (31-9), mentre i ragazzi di Steve Kerr sembrano in totale balia degli avversari. Il canestro a fine periodo di Iguodala interrompe il parziale dei padroni di casa, ma a fine primo quarto Cleveland conduce sul 31-11.

 

Da una parte Curry con 5 punti in fila prova a riavvicinare i suoi, dall’altra Irving continua con il suo personale clinic offensivo andando ripetutamente a bersaglio e mantenendo a debita distanza gli Warriors. L’MVP segna ancora da oltre l’arco, Barbosa e Iguodala trovano un minimo di ritmo ma nonostante questo l’attacco dei Cavs continua a produrre meraviglie e i ragazzi di Lue conducono 46-31 a metà periodo. I canestri di Thompson in penetrazione, Curry con una tripla insensata e Green in layup riportano a -8 Golden State sul 46-38, però dall’altra parte 4 liberi di Irving (con annesso terzo fallo di Curry), un alley-oop di Thompson e un appoggio alla tabella di Lebron firmano il controparziale di 8-0 che riporta a +16 i Cavs. Sul 54-43 Lue si gioca la carta Dahntay Jones e il 36enne statunitense lo ripaga con 5 punti consecutivi che permettono a Cleveland di arrivare all’intervallo sul 59-43.

 

Il secondo tempo si apre con il quarto fallo di Curry e la tripla di Jr Smith, con Love che si unisce andando a bersaglio con il jumper del 70-46. Il primo canestro da 3 punti di Thompson e un canestro con fallo subito di Curry riportano a -15 sul 55-70 gli Warriors, ma Lebron James, con uno strepitoso alley-oop, firma il 76-57. Thompson e Livingston accorciano sull’80-66 ed è proprio il secondo Splash Brother a riaprire i giochi con 8 punti consecutivi che vedono Golden State accorciare sull’80-71 a fine terzo quarto.

 

In avvio di quarto periodo entrambe le squadre segnano a fatica, Curry commette prima il suo quinto fallo e poi segna la tripla del -8, Lebron dopo un rimbalzo offensivo firma il nuovo +10 ma un altro canestro da oltre l’arco, questo di Barbosa, vale il -7. James risponde da campione con quattro punti consecutivi (gli ultimi 18 punti dei Cavs portano la firma del #23), botta e risposta dalla lunga distanza tra Smith e Barbosa, con Cleveland che a metà periodo conduce 93-84 prima che due alley-oop consecutivi sull’asse James-Thompson valgano il 99-86 che chiude definitivamente la partita. Curry commette il suo sesto fallo e perde la testa, prendendo anche un tecnico e venendo espulso. Gli ultimi minuti sono pura passerella per i Cavs, che vincono 115-101 e portano la serie a gara-7.

 

Precedente1 di 2




Recap

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers