Green: “I calci? Reazioni naturali del mio corpo”

Green: “I calci? Reazioni naturali del mio corpo”

Draymond Green è senz’altro uno dei giocatori più chiacchierati di questo finale di stagione a causa dei “calcetti” rifilati ad Adams contro Oklahoma.

Dopo i trascorsi con Steven Adams nella serie con gli Oklahoma City Thunder, Draymond Green sarà senza ombra di dubbio l’osservato speciale delle Finals NBA. Sia da parte di arbitri e commissioner che da parte dei tifosi, specialmente quelli avversari, che già dopo gara-1 hanno trovato più di un motivo per puntare il dito contro l’ala grande dei Golden State Warriors. Nella partita in questione Green, nel primo tempo, ha rischiato di colpire Kyrie Irving con un calcio mentre stava cadendo a seguito di un contatto, ma interrogato sull’accaduto al termine dell’incontro il giocatore è sembrato sorpreso e si è così espresso:

 

Pensate davvero che abbia provato a scalciare Kyrie? Se avessi avuto consapevolezza dei miei movimenti sicuramente vi darei la certezza di non averlo fatto, ma il basket è il basket e di conseguenza il corpo reagisce in modi sempre diversi. Non mi interessa se il gesto verrà analizzato o meno, è qualcosa che proprio non mi tocca o infastidisce.

 

Ricordiamo comunque che a Green manca un solo flagrant foul per essere sospeso per una partita, a causa del numero di flagrant accumulati fino a qui. Questa notte, comunque, è stato tra i migliori in campo con 16 punti, 11 rimbalzi, 7 assist, 4 palle recuperate e 1 stoppata.

 

Nel video il “calcio” di Green e un arrabbiatissimo Steve Kerr che frantuma in mille pezzi la lavagnetta degli schemi dopo un parziale dei Cavs:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy