Kevin Durant sulla free-agency: “Non mi confronterò con Westbrook”

Kevin Durant sulla free-agency: “Non mi confronterò con Westbrook”

Durant: “Russell è un mio grande amico, ma in questa situazione voglio essere libero di prendere la decisione migliore per me”.

Commenta per primo!
Kevin Durant

Anni fa, molti addetti ai lavori NBA pensarono che Kevin Durant e Russell Westbrook non potessero nemmeno coesistere all’interno di una stessa squadra. Ora le due stelle degli Oklahoma Thunder non solo hanno dimostrato agli scettici di saper giocare assieme, ma hanno legato talmente tanto dentro e fuori dal campo nell’essere diventati due ottimi amici.

Questo, tuttavia, non significa che Durant si consulterà con Westbrook nei caldi giorni dell’imminente free-agency:

E’ difficile parlare del mio futuro professionistico con uno dei miei compagni di squadra. Russ e io ci conosciamo da molto tempo, ne abbiamo passate tante insieme e ci conosciamo veramente bene. Ma questa volta non devo parlare con nessuno: voglio concentrarmi su me stesso e capire quale strada intraprendere.  La scelta sarà unicamente mia. Per una volta è giusto essere un po’ egoisti…

Kevin Durant, nel corso dell’intervista rilasciata ad Anthony Slater del The Oklahoman, ha inoltre specificato che non è una questione basata esclusivamente sul ritorno economico e che, se ne dovesse aver bisogno, non si esimerà nel chiedere un consiglio ad un amico:

Se mi dovessi trovare in difficoltà, ovviamente chiederei un consiglio ad un amico, ma la scelta rimarrà mia e sarà quella migliore per i miei interessi. Sono sicuro che prima o poi Russell mi verrà a parlare, ma non è assolutamente il tipo di persona che ti vuole mettere pressione. Sa cosa ne penso al riguardo e rispetterà qualunque decisione dovessi prendere. Sono contento di avere un amico come lui e di circondarmi di persone che mi vogliono bene e che si preoccupano per me.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy