Seguici su

Golden State Warriors

Klay Thompson: “11 triple? Avrei dovute segnare 13…”

Il mattatore di gara-6 parla ai microfoni dei giornalisti nel post-vittoria che ha regalato ai Golden State Warriors la possibilità di compiere una impresa riuscita solamente 9 volte nella storia NBA

Klay Thompson

Il mattatore di gara 6, e neo-recordman dei playoffs targati NBA, ha un nome ed un cognome, e veste la casacca dei Golden State Warriors. Klay Thompson ha letteralmente trascinato i suoi alla vittoria col risultato di 108 a 101, allungando la serie e riportandola alle porte di San Francisco, dove i padroni di casa faranno di tutto per completare l’opera: solamente 9 precedenti nella storia della NBA per quanto concerne la rimonta da 1-3 a 4-3.

I 41 punti (19 nel solo ultimo periodo di gioco), e l’11/18 dalla linea dei tre punti, sono solamente una prova statistica della forza del “fratello splash” che, a fine partita, sottolinea in parte la sua insoddisfazione per non essere stato perfetto dall’inizio alla fine:

“Avrei dovuto segnarne almeno 13 perchè ne ho sbagliate alcune completamente libero…” ha dichiarato Klay. “Non avevo idea di quale fosse il record precedente. Non sapevo nemmeno di averne realizzate 11. Ho cercato solamente di rimanere aggressivo fino alla fine, sia che si trattasse di penetrare in area o di giocarmela da fuori. Fa piacere essere detentori di un record, ma mi sentirò molto meglio se dovessimo battere OKC lunedì sera.”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Golden State Warriors