Per Draymond Green è una “questione di vita o di morte”

Per Draymond Green è una “questione di vita o di morte”

Draymond Green ci ha abituati alle sue esternazioni sopra le righe. Dopo la vittoria in Gara 5 ha speigato che per lui tutto questo è molto più di un gioco.

Green

Draymond Green nel corso delle ultime partite si è reso protagonista di fatti discutibili (anche nell’ultima), di dichiarazioni sopra le righe, di forte autocritica. Il lungo dei Golden State Warriors ha spiegato il suo atteggiamento personale verso il gioco negli ultimi tempi. Potremmo ricavarne un’idea delle motivazioni che spingono Green sempre sotto i riflettori.

Il mio approccio è a una questione di vita o di morte. Non è solo un gioco per me.

Dopo aver combinato 2/16 dal campo in Gara 3 e 4, oltre a sommare 10 palle perse, la prestazione di Green in Gara 5 è stata nettamente diversa. Non una delle sue partite migliori, ma certamente un cambio di tendenza.

Se tutto il resto non funziona, io vado a combattere. Questo è ciò ce ho fatto e resterà il mio modo di ragionare per il resto della serie.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy