Prima sconfitta per i Cavs. Toronto accorcia sul 2-1.

Prima sconfitta per i Cavs. Toronto accorcia sul 2-1.

I Toronto Raptors riescono a riaccendere le speranze per una serie che sul 2-‘ si stava mettendo male. Ancora assente Valanciunas, ma i canadesi riescono ad accorciare lo svantaggio nella serie sul 2-1.

Toronto Raptors

Gara 3 delle finali della Eastern Conference inizia con il vantaggio nella serie dei Cleveland Cavaliers per 2-0 sui Toronto Raptors. I quintetti iniziali all’Air Canada Center vedono in campo: Kyrie Irving, J.R. Smith, LeBron James, Kevin Love e Tristan Thompson per gli invitti Cavs; Kyle Lowry, DeMar DeRozan, DeMarre Carroll, Luis Scola e Bismack Biyombo per i Raptors.

PRIMO QUARTO

Il primo canestro arriva su tiro libero con DeMar DeRozan che fa 1/2 dalla lunetta. Il primo per i Cavs arriva invece da un jumper di James. Le realizzazioni nei primi minuti arrivano in maggior parte dalla distanza, con triple di Carroll, Lowry e Smith, inframmezzate da una schacciata di James e un jumper di DeRozan. Le squadre rimangono aggrappate l’una all’altra e il primo tentativo di allungo arriva con una bella tripla di Lowry che dopo 5 minuti di gioco porta i suoi in vantaggio per 17-12. James & Co. non perdono però contatto: un ormai classico “passaggio-football” di Love dalla propria area per la schiacciata di James e una tripla di Smith valgono il 21 pari. Un altro canestro di DeRozan e un assolo di Joseph regalano nuovamente 4 punti di vantaggio ai padroni di casa. Biyombo continua a catturare rimbalzi e il primo quarto si conclude sul 27-24 per i Raptors dopo una tripla di Shumpert e un jumper di DeRozan.

SECONDO QUARTO

Prima metà del secondo quarto particolarmente convulsa e ricca di realizzazioni. Ross, Lowry e Johnson infiammano la retina dall’arco per i Raptors e i Cavs cercano di non perdere contatto. Il vantaggio massimo dei padroni di casa in questa fase arriva prima sul 38-31, poi Frye su assist di LeBron realizza la tripla del 38-35, ma Biyombo dice un netto “no” e lo concretizza in una decisa stoppata a una penetrazione di Irving. I Raptors allungano di nuovo, fino ad arrivare a 56-38 e poi 60-42 verso la fine del quarto. Nel mezzo grande cattiveria offensiva dei Raptors che non si lasciano sfuggire il momento di appannamento dei Cavs che con Irving, Love e James sbagliano ripetutamente della distanza. Joseph fa girare bene la palla quando Lowry è in panchina; entrambi fin qui positivi. Con 43.9 secondi sul cronometro storie tese fra Biyombo e Thompson dopo un fallo del primo su Irving. Vari membri di entrambe le squadre intervengono e Thompson finisce per spintonare LeBron James, che cade a terra, probabilmente scambiandolo per un avversario. Tutto si risolve con un doppio fallo tecnico a Joseph e Thompson (curiosità: i due erano compagni alla High School). Nell’ultimo minuto i Cavaliers riescono ad accorciare lievemente lo svantaggio: il quarto si chiude sul 60-47 per Toronto.

TERZO QUARTO

La terza frazione si apre con una tripla di Love e DeRozan che entra come una lama nel burro della difesa Cavs mettendo a segno un comodo layup. Piccola reazione Cavs: tripla di Smith e un contropiede di James che mette in mostra tutte le proprie doti fisiche segnando un terzo tempo pur avendo DeRozan letteralmente aggrappato al braccio. Libero supplementare a segno e 62-56 sul tabellone. Fase centrale con tanti errori e la terza stoppata di Biyombo che impedisce perentoriamente a Thompson di segnare. Arriverà anche la quarta su James. I Cavs lentamente riprendono contatto, grazie anche a due triple in back-to-back del sempre pronto J.R. Smith. I Raptors ricacciano indietro i Cavs e vanno all’ultimo quarto con 10 punti di vantaggio grazie alla tripla di Joseph sulla sirena: 80-70.

QUARTO QUARTO

Nell’ultimo quarto il distacco rimane incolmato. Povertà offensiva: dal minuto 9:46 al 5:43 arriva solamente 1 canestro, del riesumato Richard Jefferson, gettato nella mischia per provare qualche nuova soluzione sulla sponda Cavaliers. L’alley oop di Lowry per Biyombo vale ancora il +10: 87-77. Altre 2 schiacciate di Biyombo portano i Raptors sul 91-77. L’attivissimo Biyombo si guadagna anche un “Flagrant 1” per un abbraccio poco amorevole su James. Toronto, spinta dal pubblico di casa, riesce a tenere le distanze e dopo qualche bella giocata e il solito lavoro sotto i tabelloni di Biyombo, la partita si conclude sul 99-84 per i Toronto Raptors.

TABELLINI

CAVALIERS: LeBron James 24 p/8 rb/5 a, J.R. Smith 22 p, Kyrie Irving 13 p

RAPTORS: DeMar DeRozan 32 p/5 rb/4 a, Kyle Lowry 20 p/6 rb, Bismack Biyombo 7 p/26 rb (di cui 8 offensivi)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy