Popovich: “Ovvio che era fallo. Ma funziona così.”

Popovich: “Ovvio che era fallo. Ma funziona così.”

Coach Gregg Popovich riconosce che quello di Leonard su Westbrook era il fallo che avrebbe probabilmente cambiato il finale di Gara 5. Ma non si lamenta per le chiamate arbitrali.

popovich

Negli ultimi secondo di Gara 5 fra Oklahoma City Thunder e San Antonio Spurs, Russell Westbrook è riuscito a segnare un canestro, guadagnandosi un fallo da LaMarcus Aldridge, che ha fissato il vantaggio di OKC nella partita e nella serie. Qui si può trovare il video della giocata.

Con i padroni di casa sotto di 1, Kawhi Leonard avrebbe dovuto fare fallo, per mandare l’avversario in lunetta e sperare in un errore. E nel caso li avesse segnati entrambi, tentare poi la tripla del pareggio. Ma gli arbitri non l’hanno fischiato, quel fallo. Fischiando invece quello di Aldridge, che ha condannato gli Spurs a subire il tiro libero, oltre al canestro dal campo. Il Coach di San Antonio Gregg Popovich sa bene che la sua squadra è stata penalizzata da una scelta arbitrale, ma non si lamenta.

Ovvio che era fallo. Mi sembra evidente che gli abbia fatto fallo. Ma non tutte le infrazioni vengono fischiate. Il gioco funziona così.

Popovich non si aggrappa a facili scuse. Si rammarica piuttosto di come si è conclusa la giocata precedente, che non ha dato frutto. Mentre avrebbe potuto significare il vantaggio di 1 punto.

Mi preoccupo di più per il possesso precedente. Le chiamate a volte arrivano, a volte no.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy