Seguici su

Playoffs 2016

Raptors, mea culpa di Lowry per Gara4: “Non ho guidato i miei compagni”

Il playmaker della squadra canadese si prende la colpa per la sconfitta di stanotte a South Beach. Si torna in Canada sul 2-2

lowry

Quella persa stanotte a Miami dai Toronto Raptors era una di quelle occasioni uniche, da non sbagliare, visto che una vittoria li avrebbe fatti tornare all’Air Canada Center in vantaggio per 3-1 nella serie con gli Heat.

Durante i minuti finali di gara 4, il leader della squadra Kyle Lowry è stato relegato in panchina causa falli, dopo aver giocato con un ritmo assolutamente altalenante per tutti i minuti passati sul parquet.
Dopo la sirena finale, l’ex Houston ha parlato ai media della sua frustrazione per la partita:

“Personalmente, sono veramente inca**ato. Il nostro obbiettivo dopo le prime due partite della serie era venire qui e vincerle entrambe, e sicuramente abbiamo avuto la possibilità di farlo. Penso che la mia espulsione per falli abbia giocato un ruolo fondamentale, e la colpa è tutta mia. 
Adesso dobbiamo guardare i lati positivi: è diventata una serie al meglio delle 3, e potenzialmente abbiamo due partite in casa”.

La vera frustrazione di Lowry riguarda infatti la sua prestazione personale, macchiata in modo decisivo dal sesto fallo commesso a 1:58 dalla fine del quarto quarto, che ha lasciato i suoi compagni senza una guida in campo e ha poi permesso a Miami di portare la partita all’overtime e successivamente vincerla.

“Per fortuna Lowry non era in campo durante l’overtime, altrimenti non so se saremmo riusciti a vincere la partita così” ha detto Dwyane Wade in sala stampa.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Playoffs 2016