Warriors, pareggiato il record di vittorie in trasferta

Warriors, pareggiato il record di vittorie in trasferta

Con la vittoria della notte a Memphis, i Warriors hanno raggiunto i Bulls del 95/96 in un primo record scritto in quella stagione, quella delle vittorie esterne, a quota 33. Questa notte a San Antonio Curry e soci potrebbero in un colpo solo riscrivere il record di vittorie on the road e pareggiare i 72 successi stagionali

Warriors

Ci è voluta l’ennesima gara combattuta e con uno svantaggio da rimontare nell’ultimo quarto, ma alla fine i Golden State Warriors sono riusciti a spuntarla anche stanotte, espugnando il FedEx Forum di Memphis con il minimo scarto. E con questo successo la banda di coach Steve Kerr ha già pareggiato il team ormai perennemente preso a metro di paragone, i Bulls del 95/96, in almeno una categoria stagionale.

La vittoria sui Grizzlies infatti è la 33sima doppia vu stagionale lontano dalla Oracle Arena, esattamente lo stesso numero fatto registrare dal roster dei Bulls che vedeva tra gli altri anche lo stesso Kerr tra le proprie file che finora aveva rappresentato un record irraggiungibile per quanto riguarda i sucessi on the road. Questa notte, in back-to-back nel finora inespugnabile AT&T Center di San Antonio, i Warriors proveranno in un colpo a rovinare la stagione perfetta degli Spurs tra le mura amiche e a infrangere il record di vittorie esterne, salendo a quota 34 in caso di successo e riscrivendo la storia anche in questo settore.

Ma la vittoria questa sera sancirebbe soprattutto per Golden State il pareggio dell’ormai celeberrimo record di 72 successi stagionali, avendo poi la possibilità d’infrangere anche il record globale di nuovo mercoledì in casa con Memphis.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy