Kerr: “Non ci interessa il record dei Bulls”

Kerr: “Non ci interessa il record dei Bulls”

L’allenatore dei Golden State Warriors Steve Kerr ribadisce ancora una volta che i suoi ragazzi non sono interessati al record dei Chicago Bulls.

Kerr

69-8. Questo il record, incredibile, che i Golden State Warriors di Steve Kerr hanno a 5 sole partite dal termine della regular season. Se in queste 5 gare la squadra della Baia riuscisse a vincerne 4 perdendone solo una (o, ovviamente, vincerle tutte e 5), si parlerebbe di nuovo record NBA. L’allenatore degli Warriors, tuttavia, ha rilasciato dichiarazioni contrastanti a Sam Amick di USA Today:

 

Non ci stiamo sforzando di raggiungere o superare il record. Ci siamo guardati e ci siamo detti “Sarebbe bello se riuscissimo a fare un nuovo record, ma non snaturiamoci per questo. Giochiamo come sempre e se poi arriverà bene, altrimenti poco cambia. Se volessimo veramente scrivere una nuova pagina di storia probabilmente non terrei a riposo Shaun Livingston o Andrew Bogut, o magari farei giocare molto di più i titolari, ma non è così. Non capisco perché la gente dia così tanta importanza a questo record: a noi interessa vincere il titolo NBA e per questo nelle ultime partite prenderemo tutte le precauzioni necessarie per arrivare al top nella post-season.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy