Seguici su

L.A. Lakers

D’Angelo Russell chiede scusa, ma lo Staples lo fischia

Il rookie nell’occhio del ciclone

Russell

Non c’è pace per D’Angelo Russell e per i Lakers. Il rookie, che proprio in questo finale di stagione stava salendo di colpi in campo, si è reso protagonista di un comportamento inaccettabile fuori dal parquet, tradendo la fiducia del compagno Nick Young e della società. Russell ha infatti registrato, a insaputa di Young, un video (poi finito su Internet) in cui quest’ultimo ammette di aver tradito la compagna Iggy Azalea.

Per Russell s’inizia già a parlare di trade. Il giocatore ha messo in crisi i meccanismi interni allo spogliatoio Lakers e sarebbe stato immediatamente isolato dai compagni. Il rookie, in ogni caso, ha voluto chiedere scusa a Young – a sua volta di certo non un professionista esemplare – e all’intera organizzazione. Queste le sue parole, rilasciate ad Adrian Wojnarowski:

“Sto malissimo per questa cosa. Non dovevo registrare quel video. Vorrei non fosse successo. Io e Nick siamo molto legati e io non mi sognerei mai di fargli del male di proposito. Ci registriamo in continuazione mentre facciamo cose stupide. Poi riguardiamo i video per ridere delle sciocchezze che abbiamo detto e fatto. Non pensavo si potesse arrivare a quello che è successo.”

Russell ha aggiunto di non avere idea di come il video sia diventato di dominio pubblico e di non essere coinvolto nella sua diffusione sull’etere. Young, dal canto suo, è parso piuttosto contrariato. Queste le sue dichiarazioni alla stampa:

“Non voglio rendere pubblica la mia vita privata. Credo sia meglio se io e D’Angelo ne discutiamo tra di noi.”

Intanto i tifosi Lakers, durante la partita della scorsa serata contro gli Heat, hanno fischiato ripetutamente Russell. Ogni volta che il play toccava la palla partiva un coro di “boo”. Russell, da giovane promessa, è diventato un paria in poche ore. I Lakers, in piena ricostruzione, non possono permettersi fondamenta barcollanti.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers