Seguici su

Curiosità

Byron Scott: “Nessun nostro giovane potrà essere il nuovo Kobe Bryant”

Secondo Byron Scott, i giovani dell’attuale roster dei Lakers non hanno le potenzialità necessarie per poter diventare degli uomini-franchigia.

Byron Scott

Nonostante la sua franchigia si trovi in un’apparente fase di ricostruzione, il supporto pubblico nei confronti dei suoi giovani giocatori di Byron Scott, coach dei Los Angeles Lakers, è stato tutt’altro che soddisfacente nel corso di questa regular season.

Durante quest’annata Scott è passato dal panchinare D’Angelo Russell nei finali di partita a favore di Lou Williams e mettere in discussione la maturità di Julius Randle, fino ad accusare entrambi i giocatori di arroganza ed egoismo. Sicuramente questi sono solo alcuni episodi che rappresentano la scarsa fiducia dell’allenatore nei confronti del nucleo base sul quale si dovranno costruire i Lakers del futuro.

Byron Scott, come se ciò non bastasse, ha voluto rincarare la dose nei confronti dei giovani leoni dei Los Angeles Lakers. Il coach della franchigia losangelina ha dichiarato pubblicamente di essere d’accordo con il pensiero di Kobe Bryant, secondo il quale non ci sarebbe nessun giocatore all’interno del roster attuale a cui affidare le chiavi della squadra. Scott, inoltre, ha aggiunto che il miglior modo possibile per trovare il prossimo uomo-franchigia dei Lakers è quello di ingaggiare un fuoriclasse dal prossimo mercato dei free-agent:

Nessuno dei nostri ragazzi potrà mai essere il nostro nuovo Kobe Bryant. Ci sono sicuramente dei buonissimi elementi all’interno del nostro roster, ma al massimo potranno essere utili pezzi per comporre il puzzle ideale che abbiamo in mente.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità