Kurt Rambis, il futuro dei Knicks può essere suo

Kurt Rambis, il futuro dei Knicks può essere suo

Phil Jackson lo ha nominato head coach dopo la partenza di Derek Fisher. Sembrava essere solo un traghettatore, ma forse è destinato a qualcosa di più.

Kurt Rambis

Dopo il licenziamento di Derek Fisher la stampa sportiva oltreoceano si è affrettata ad accostare nomi più o meno importanti alla panchina dei New York Knicks.

Phil Jackson, però, ha scelto la soluzione casalinga. Quella che ha portato Kurt Rambis ad essere l’attuale traghettatore di una franchigia che fino a Gennaio sembrava destinata ad entrare nei playoff, seppur faticosamente, per poi crollare con una serie di sconfitte consecutive che l’hanno relegata nei bassifondi della eastern conference.

Secondo quanto rivelato da ESPN, le possibilità di vedere Kurt Rambis come coach anche l’anno prossimo sono poche, ma non del tutto impossibili. Molto dipenderà dal tipo di finale di stagione regolare che affronteranno i Knicks e dal tipo di migliorie che apporterà al team di Melo e Porzingis. Lo stesso Carmelo nell’ultimo periodo si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni di critica verso l’ambiente newyorkese, dimostrando che l’aria è irrespirabile in questo momento.

Il lavoro di Rambis, quindi, dovrà essere duplice: sul piano del gioco e sul piano mentale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy