Kawhi Leonard: “Ho sempre saputo che sarei diventato un All Star”

Kawhi Leonard: “Ho sempre saputo che sarei diventato un All Star”

Il nuovo leader degli Spurs, Kawhi Leonard, ha ricordato i tempi del college e le prime difficoltà a San Antonio.

Kawhi Leonard

Ogni giorno che passa Kawhi Leonard dimostra di essere perfetto per il sistema Spurs. Le eccellenti capacità difensive e offensive e la voglia costante di migliorarsi rendono il numero 2 nero-argento una delle star più luminose della Lega. In una delle rare interviste a cui si presta, Kawhi ha dichiarato di essersi sempre sentito un ottimo giocatore anche prima di entrare nei professionisti.

Mi sembrava che gli scout non si interessassero a me perché giocavo in una Division meno prestigiosa“, ha affermato Leonard riferendosi alla carriera collegiale. “In realtà, sin da quando frequentavo il liceo ero consapevole di poter diventare un All Star se fossi riuscito ad arrivare in NBA. Sono stato fortunato ad avere un’opportunità di giocare e a quel punto Pop e tutta l’organizzazione, vedendo quanto lavoro duro, mi hanno dato la possibilità di segnare di più e di restare più minuti sul parquet“.

Kawhi – che è stato nominato MVP delle Finali nel 2014, Miglior difensore dell’anno nel 2015 e All-Star titolare nel 2016 – ha ammesso di aver avuto qualche difficoltà all’inizio della sua avventura texana: “Ero felice di vincere ma ci sono quelle volte in cui sei egoista e quindi vorresti fare qualcosa in più per i tuoi compagni di squadra“. Leonard ha poi continuato: “Alla fine però sono solo un ragazzo che cerca di cogliere tutti i vantaggi possibili dalle opportunità che mi vengono concesse. Quindi, qualsiasi ruolo mi venga assegnato, io cerco semplicemente di essere il migliore in quel ruolo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy