Seguici su

Cleveland Cavaliers

LeBron James inveisce: “Non siamo abbastanza forti mentalmente”

The King, dopo la sconfitta dei suoi Cavs contro i diretti rivali dei Toronto Raptors, dichiara che la squadra ha troppi cali di tensione.

James

LeBron James non dev’essere affatto felice di come sono andate le cose stanotte, con i suoi Cavaliers sconfitti sul filo di lana dai Toronto Raptors, rivali diretti nella corsa alla vetta della Eastern Conference. Soprattutto perché, a cinque minuti dalla fine, la squadra sembrava essere saldamente in controllo della partita, avanti di nove lunghezze sugli avversari. Invece i canadesi sono stati in grado di ricucire lo svantaggio e di chiudere i conti a pochi secondi dalla fine con la tripla di Kyle Lowry. Questo non solo per i notevoli meriti dei Raptors, ma anche a causa delle disattenzioni degli stessi Cavs, disattenzioni che adesso LeBron James rimprovera aspramente:

Quando perdi nel modo in cui abbiamo perso, con un errore mentale dopo l’altro, fa più male di qualsiasi altra cosa. La gente pone troppa attenzione all’aspetto fisico delle partite. Adesso come adesso ci manca la fibra mentale, e dobbiamo continuare a migliorare in questo senso.

James, che nella partita ha flirtato con la tripla doppia (25 pts, 8 rbd e 7 ass) sbagliando però la tripla della potenziale vittoria, ha visto la sua squadra cedere completamente dal punto di vista difensivo, concedendo ai Raptors ben 17 punti negli ultimi cinque minuti.

Un paio di giocate poco attente, senza seguire il nostro piano di gioco e ci siamo bruciati.

Una sconfitta, quella dei Cavs, ancor più pesante poiché giunge contro i Raptors, impegnati proprio nell’inseguimento degli uomini di Tyronn Lue per la corsa alla seed #1 nella Eastern Conference. Il vantaggio di James & co. è sceso quindi a due partite.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Cleveland Cavaliers