Nick Young non sapeva la data della trade deadline

Nick Young non sapeva la data della trade deadline

Curioso quanto buffo siparietto prima dell’allenamento dei Lakers mercoledì, quando Swaggy P ha palesato di non sapere quando fosse la fine del mercato

young

Nick Young è stato protagonista l’altro ieri di un episodio molto curioso al Toyota Sports Center di El Segundo, ovvero il centro d’allenamento dei Los Angeles Lakers. La guardia in maglia numero 0 si è presentato al classico allenamento mattutino in vista della ripresa della regular season ed è incappato in un’uscita particolare.

All’ingresso sul parquet assieme ai compagni di squadra e dinanzi a tutto il coaching staff, Young ha esordito con un sincero e genuino “Hey ragazzi, sono ancora qui: sono contentissimo di essere ancora un Laker”. Tale uscita da parte dell’ex giocatore dei Philadelphia 76ers era dettata dal fatto che il suo nome era uno dei più gettonati per quanto concerne il mercato degli scambi, che è terminato ieri.

Già ieri, mentre questo siparietto si è verificato prima dell’allenamento di mercoledì: Young infatti pensava che la trade deadline fosse martedì invece che giovedì, e così ha deciso di voler manifestare la sua felicità per essere rimasto a Los Angeles, sebbene fosse indiziato come possibile partente.

Dopo un iniziale attimo di stupore generale e aver realizzato che Swaggy P non stava scherzando, allenatori e compagni si sono lasciati andare all’ilarità per poi far notare al prodotto di USC che ci sarebbero state ancora 24 ore prima della chiusura degli scambi.

L’episodio è stato presto riportato da diversi giornalisti presenti all’allenamento al termine del quale coach Byron Scott, interpellato a riguardo, ha risposto così a Baxter Holmes di ESPN.

Nick è un ragazzo solare ma non è molto attento: non penso sia uno che controlla spesso il calendario.

 

Chissà come avrà reagito all’accaduto Kobe Bryant

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy