Cavs, Celtics e Knicks: megascambio che porta Melo da LBJ?

Cavs, Celtics e Knicks: megascambio che porta Melo da LBJ?

La trade sarebbe stata inizialmente discussa partendo da un contatto tra i Celtics e i Cavs. Ipotesi già tramontata ma da qui al 18 febbraio c’è tempo per imbastire altro

Melo

Ad ogni avvicinamento di trade-deadline annuale si assiste al solito clamore mediatico inerente al mercato NBA che prima vede il giocatore X accostato alla squadra Y, per poi scoprire che è la squadra B ad essersi interessata, e finire con un nulla di fatto sia per Y che per B… a causa del team Z che si è aggiudicato il tanto desiderato giocatore X.

Tralasciando il concetto confusionario di cui sopra, che conferma però le continue voci di mercato a cui si sta assistendo in questo ultimo periodo, riportiamo quanto rivelato da Frank Isola (insider per quanto concerne i New York Knicks): nella giornata di ieri i Cleveland Cavaliers ed i Boston Celtics hanno parlato della concreta possibilità di effettuare uno scambio con Kevin Love al centro della discussione. Discussione che si è poi allargata, includendo proprio i New York Knicks ed il giocatore di riferimento: Carmelo Anthony.

In questo potenziale scambio si è parlato di Kevin Love a Boston, Carmelo Anthony a Cleveland, Timofey Mozgov e scelte al draft alla franchigia della grande mela. L’insider dei Knicks ha confermato che l’idea iniziale di questa mega-trade è rimasta solamente tale, sottolineando però una qual certa voglia di Carmelo di avere al suo fianco un giocatore di altissimo livello per provare a vincere, una volta per tutte, il tanto sognato anello NBA:

Penso che ognuno possa sperare di giocare con un grande giocatore, un’altra superstar. Dopotutto questa è una lega costellata di superstar” ha rivelato proprio Anthony. “Quando ci troviamo tutti assieme (come all’All-Star Game, ndr) ci diciamo di voler giocare uno con l’altro, nella stessa squadra. Questo è quello che vogliono tutte le star. Alcune volte succede, altre volte no. Penso che chiunque si trovi nella mia situazione, nella mia posizione, vorrebbe solamente avere più chances possibili, specialmente quando cominci ad invecchiare. Perchè capisci che non si può fare tutto da soli. Lo sanno tutti questo.”

La trade, come già accennato poche righe sopra, è tramontata durante le fasi iniziali. Ma c’è tempo fino al 18 febbario per far sì che accada. New York avrebbe elementi per ricostruire praticamente da zero con Porzingis e diverse scelte al draft, Boston si ritroverebbe con Kevin Love per continuare il processo di crescita iniziato dopo lo smantellamento dei famosi big-3 di un tempo, mentre i Cleveland Cavaliers otterrebbero un ulteriore macchina offensiva, da guerra, da affiancare a due mostri sacri come Kyrie Irving e LeBron James.

PER TUTTI I RUMORS NBA CLICCA QUI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy