Seguici su

New York Knicks

Westbrook ai Knicks nel 2017? Jackson ci pensa

Dietro agli ultimi sconvolgimenti in casa New York, ci sarebbe un progetto a lungo termine del vecchio Phil che vuole portare Russ nella Grande Mela tra un anno

westbrook

Russell Westbrook è uno dei giocatori più importanti della NBA e compone una coppia stellare ai Thunder col compagno e amico, Kevin Durant. Fino a quando durerà questo sodalizio sportivo? Domanda da un milione di dollari, quesito a cui oggi è difficile rispondere ma che i fans e la dirigenza dalle parti di OKC iniziano a porsi con sempre maggiore insistenza.

Se per KD35 sarà decisiva la prossima estate quando il prodotto di Texas sarà free agent, per Russ il momento chiave sarà nell’offseason 2017 quando scadrà il suo contratto con Oklahoma City. Le due situazioni tuttavia appaiono un po’ diverse: mentre Durant, seppur corteggiato da tantissime squadre in giro per la Lega – non ultimi i Warriors campioni NBA in carica – e sedotto dall’ipotesi di un approdo nella sua città natale Washington, potrebbe comunque decidere di rimanere a Oklahoma City, Westbrook potrebbe scegliere di migrare verso altri lidi.

Il prodotto di UCLA, oltre a cercare un palcoscenico di spicco nel panorama NBA a livello tecnico per cercare di vincere, non ha mai nascosto la sua attrazione per le grandi città anche per lo stile di vita, esempio Los Angeles e New York. Non a caso Lakers e Knicks ci pensano da tempo ma – se per i gialloviola è ormai un pallino di cui si vocifera già da qualche anno, facendo anche leva sulle sue origini californiane – i newyorkesi sono una new entry prepotente nella corsa al numero 0 tra un anno.

In questi giorni di rivoluzione nella Grande Mela con la cacciata di Derek Fisher come allenatore, l’affidabile insider Adrian Wojnarowski ha riportato che l’obiettivo di Phil Jackson, uomo solo al comando della dirigenza Knicks, è quello di arruolare un capo allenatore con tradizione vincente, allestire un buon roster nella prossima estate per poi diventare una candidata credibile proprio agli occhi di Westbrook nel 2017.

Giocare al fianco di stelle come Carmelo Anthony e Kristaps Porzingis, per un coach importante, sotto l’egida del grande Maestro Zen, nella capitale mondiale del glamour come NY: un quadro che renderebbe i Knicks dei seri competitors da tenere in considerazione proprio agli occhi di Westbrook, il cui futuro tuttavia è ancora nebuloso e lontanissimo dall’essere deciso ma questo possibile scenario intriga e affascina tifosi e addetti ai lavori.

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in New York Knicks