Seguici su

News NBA

Anche i Golden State Warriors su Kevin Durant!

Alla corsa a KD35 si aggiunge la candidata più illustre: i Warriors sarebbero infatti fortemente interessati all’ex MVP, che potrebbe decidere di non rimanere a Oklahoma City

Steph Curry e Kevin Durant

L’indiscrezione di Yahoo!Sports, se confermata, ha del clamoroso: i Golden State Warriors sarebbero fortemente interessati a Kevin Durant, star degli Oklahoma City Thunder in scadenza di contratto nel prossimo Luglio.

L’interesse per il numero 35 di OKC pare infatti cresca ogni giorno di più, così alla lunga lista di pretendenti (che comprende, tra le altre, i Washington Wizards e i Los Angeles Lakers) si sono aggiunti anche i campioni in carica. I Warriors possono contare, come ben noto, su un arsenale offensivo che al momento non ha eguali: l’MVP in carica Stephen Curry; Klay Thompson, che proprio con Curry forma i cosiddetti “splash brothers”; e infine Draymond Green, che nel giro di un paio di stagioni è diventato uno dei migliori all-around della Lega.

Kevin Durant sarebbe il classico perfect-fit per l’attacco dei Warriors, e andrebbe a formare con Curry una coppia pressoché impossibile da fermare. Questa soluzione rappresenterebbe l’incastro perfetto anche per l’attuale numero 35 di OKC: non è un mistero che Durant voglia vincere, e subito, e chi meglio degli attuali campioni -che vantano un record attuale di 44 vittorie e sole 4 sconfitte- può garantirgli tale opportunità?

Nonostante Golden State sembra avere tutte le carte in regola (inclusa la possibilità di creare cap-space per firmare KD), non è assolutamente detto che l’ex MVP decida di lasciare i Thunder: tuttavia, a meno che OKC non vinca il titolo (e a quel punto i discorsi potrebbero cambiare radicalmente), Durant potrebbe decidere di sondare la free-agency, e vedere cosa questa ha da offrirgli.

“Per noi conta solo vincere” ha dichiarato Draymond Green al podcast di Wojnarowski, giornalista proprio di Yahoo!Sports. “Una cosa del quale tutti i componenti della nostra squadra se ne fregano è chi si prende il tiro, o chi segna. Tutti vorrebbero giocare qua, giocare con noi. Sorridiamo, ci divertiamo. Penso che Golden State sia diventato uno di quei posti dove tutti i giocatore vogliono giocare.”

“Ovviamente abbiamo una squadra molto appetibile, così come l’organizzazione” ha confermato proprio il proprietario degli Warriors, Joe Lacob. “Abbiamo una squadra e soprattutto un team concept. Siamo orgogliosi di tutto ciò, orgogliosi di come gli allenatori stiano lavorando, di come i giocatori stiano giocando. E il nostro leader, Steph, incarna quanto detto. Penso che tutti i componenti della nostra organizzazione vogliamo solamente vincere. E’ il nostro mantra e credo che chiunque potrebbe sentirsi a casa venendo da noi.”

Kevin Durant-Steph Curry: fantasy basket o possibilità concreta?

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in News NBA