Seguici su

News NBA

Tony Parker: “Ci piace stare fuori dai radar”

Il grande giorno è arrivato, Spurs-Warriors. Parker e Diaw commentano la condizione degli Spurs in vista della partita di stanotte contro Golden State

La Oracle Arena di Oakland, casa dei Campioni NBA dei Golden State Warriors, si prepara ad ospitare, nella notte tra lunedì e martedì, un match imperdibile, quello tra i Warriors e i rivali più vicini in classifica, i San Antonio Spurs. La partita (che sarà trasmessa in diretta dalle 4:30 ora italiana su Sky Sport 2 e su NBA League Pass) vedrà sfidarsi infatti le due squadre con i migliori record della Lega, e due stelle del calibro di Stephen Curry, MVP in carica, e Kawhi Leanord, MVP delle NBA Finals 2014.
I Golden State Warriors (40 vittorie e quattro sconfitte, oltre al nuovo record di successi da inizio stagione) hanno catalizzato l’attenzione dei media, e la stella francese dei San Antonio Spurs, Tony Parker, commenta:

“Ci piace stare fuori dai radar. I Warriors meritano quanto hanno raccolto. Stanno giocando in maniera incredibile. Stiamo cercando di fare quello di cui siamo in grado e di giocare una buona pallacanestro.”

Il centro francese Boris Diaw, che ha fatto parte dei San Antonio Spurs campioni nel 2014, aggiunge:
“Non mi importa molto del fatto che non abbiamo avuto molta attenzione per come abbiamo giocato. Siamo ancora molto distanti dai playoff, e dobbiamo solo concentrarci su quello che stiamo facendo.”
Nonostante si trovino in seconda posizione nella Western Conference, con 38 vittorie e sei sconfitte, e un percorso senza errori in casa, Parker, alla 16° stagione con gli Spurs, ammette che San Antonio deve ancora migliorare:
“Abbiamo molti giocatori nuovi, in quanto abbiamo cambiato quasi metà squadra, quindi abbiamo molte cose da perfezionare, ma siamo contenti della nostra posizione”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA