Jarrett Jack avverte i Nets: “Dobbiamo farci un esame di coscienza, non si può continuare così”

Jarrett Jack avverte i Nets: “Dobbiamo farci un esame di coscienza, non si può continuare così”

La sconfitta di Brooklyn contro Minnesota ha lasciato un’altra ferita tra i giocatori dei Nets, stanchi di perdere malamente

Brook Lopez e Karl Anthony Towns

Sette vittorie e venti sconfitte (5 consecutive), questo il ruolino di marcia dei Brooklyn Nets guidati da Lionel Hollins. Non ultima è stata la sconfitta che la franchigia di New York ha subito contro i Minnesota Timberwolves nella notte tra domenica e lunedì, una sconfitta che fa male per il modo in cui è arrivata, ovvero in modo molto simile ad altre prestazioni stagionali.

Il 100 a 85 subito tra le mura di casa, con percentuali dal campo pessime e difesa molle, lascia parole amare per i tanti protagonisti (colpevoli) di questa deludente stagione:

“Mi prendo piena responsabilità per non essere stati pronti a giocarcela alla pari” ha dichiarato proprio coach Hollins nel post-partita.

“E’ questione di energia, ci è mancata quella” dice Brook Lopez, il centro dei Nets che ha concluso con 20 punti (8/11 dal campo), 12 rimbalzi e 5 assist. “Non so se è stata a causa dell’orario mattiniero o per altre numerose scuse, ma non vogliamo più vedere una cosa del genere. Hanno giocato meglio di noi”

“Non abbiamo giocato con aggressività. Non abbiamo mostrato nessun segno di resistenza. Il punteggio è veramente indicativo di tutto questo.” Ha rincarato la dose Jarrett Jack. “Dobbiamo farci un esame di coscienza sia individuale che collettivo, non possiamo continuare così.”

Attenzione Brooklyn, solitamente quando piove comincia a grandinare. A meno che non sia già cominciata a cadere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy