A DeRozan dispiacerà per i Sixers… dopo averli battuti!

A DeRozan dispiacerà per i Sixers… dopo averli battuti!

DeMar DeRozan sa che non è facile far parte di una squadra con un record perdente di 1-23 come i Philadelphia 76ers. Ma si dispiacerà per loro solo dopo averli battuti.

DeMar DeRozan - Toronto Raptors

DeMar DeRozan sa che non è facile far parte di una squadra con un record di 1-23 come i Philadelphia 76ers. La sua seconda stagione nella lega si concluse con un 22-60 dei suoi Toronto Raptors e forse non si può nemmeno comparare a ciò che stanno passando i membri del roster dei Sixers. Questa sera (domenica) i Raptors li ospiteranno all’AirCanada Center e CBSSports ha riportato le parole che DeRozan ha usato per descrivere il suo stato d’animo in vista della sfida.

«Bè, perdere fa schifo. Non riesco nemmeno ad immaginare una situazione simile. Ho avuto un paio di stagioni perdenti anche io ed è veramente difficile da affrontare mentalmente. Ci dispiace, ma noi dobbiamo vincere. Non possiamo avere troppa compassione, perché anche loro vogliono vincere. Non possiamo permettere loro di vincere contro di noi. Dopo che avremo vinto, ci sentiremo dispiaciuti per loro.»

Quando approdò in NBA, DeRozan poteva contare su veterani come Chris Bosh e Jarrett Jack, ma poco dopo Bosh si trasferì a Miami e la franchigia canadese entrò in modalità rebuilding.

«Devi continuare a lavorare duro e tenerti in testa che non durerà per sempre. Tutti i miei campioni preferiti hanno avuto qualche stagione perdente. Qualche volta ci devi passare e allora capisci quanto sia davvero difficile vincere e arrivare al livello successivo, i Playoffs. Qualche volta può essere utile, ma allo stesso tempo fa schifo e ti tocca imparare nel modo più duro.»

Ha continuato così DeRozan:

«Hanno tanti giovani. Quando non hai esperienza, non sai come vincere le partite, non sai cosa devi fare, quali sono i possessi critici. Ci vuole del tempo. Hanno tanti talenti giovani, penso che col tempo miglioreranno. Non hanno veterani, e questo è un problema. Ma il talento c’è: quando arriverà anche l’esperienza, le cose andranno meglio.»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy