Seguici su

News NBA

Ellis si ferma per una botta alla spalla

La guardia degli Indiana Pacers è uscito anzitempo dalla sfida persa a Portland dopo uno scontro di gioco: in ogni caso dovrebbe trattarsi solo di una contusione

ellis

Monta Ellis ha abbandonato in anticipo la sfida persa dai suoi Pacers nella notte scorsa contro i Trail Blazers per 123-111 al Moda Center di Portland, Oregon: la guardia di Indiana ha subito una forte contusione alla spalla destra che lo ha costretto a lasciare la contesa dopo pochi secondi dall’inizio del terzo quarto.

Non è chiaro il momento in cui Ellis si è procurato questo infortunio, tuttavia a fine partita coach Frank Vogel ha spiegato ai giornalisti in sala stampa che il prodotto di Lanier High School ha preso una ginocchiata sulla spalla durante un’azione di gioco in cui il numero 11 stava lottando per una palla vagante sul parquet.

Ellis non dovrebbe sottoporsi a esami strumentali per verificare se ci siano danni più seri di una semplice botta alla spalla che però ha indotto lo staff medico dei Pacers a tenerlo fuori in via precauzionale.

Fino a quando è rimasto in campo, Ellis ha preso solo un tiro – peraltro mandando a bersaglio – nei 17 minuti di impiego in un tabellino personale davvero povero: 2 punti, 2 assist, un fallo commesso e +1 di plus/minus.

Il nativo di Jackson, Mississippi, è giunto in estate a Indianapolis e fino a questo momento sta vivendo un inizio di stagione al di sotto delle proprie possibilità: 12.6 punti di media a gara col 42.8% dal campo. Per ritrovare cifre così basse nella sua carriera, bisogna ritornare al suo anno da rookie nell’annata 2005/2006 quando vestiva la maglia dei Golden State Warriors che lo scelsero al Draft 2005 con la chiamata assoluta numero 40.

Ellis è alla sua undicesima stagione nella NBA e alla sua quarta squadra: oltre all’esperienza iniziale a Oakland e questa in atto ai Pacers, ha indossato anche le casacche dei Milwaukee Bucks e dei Dallas Mavericks. Nel 2007 si è tolto anche la soddisfazione di trionfare nel premio come Most Improved Player of the Year.

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA