76ers, missione compiuta: hanno vinto una partita!

76ers, missione compiuta: hanno vinto una partita!

Nella serata del ritorno a casa di Kobe Bryant, i Philadelphia 76ers riescono a vincere la loro prima partita dell’anno, interrompendo così la striscia negativa ed eguagliando il record dei New Jersey Nets 2009/10

76ers

I Philadelphia 76ers ce l’hanno fatta: hanno finalmente vinto la loro prima partita della stagione! Dopo diciotto sconfitte consecutive (la maggior parte delle quali arrivate con prestazioni a dir poco imbarazzanti), dopo tutti i problemi relativi a Jahlil Okafor (vedi rissa a Boston ed eccesso di velocità), la franchigia che fu dei vari Julius Erving, Moses Malone, Charles Barkley e Allen Iverson (bei tempi…) è finalmente riuscita a risollevare leggermente il morale dei suoi tifosi con una vittoria sui Los Angeles Lakers di Kobe Bryant.

Già, Kobe Bryant. Quel Kobe Bryant nato proprio a Philadelphia (ieri sera stadio strapieno per salutarlo e cori “Kobe, Kobe, Kobe” alla fine della partita); quel Kobe Bryant che solo tre giorni fa ha manifestato al mondo intero la sua intenzione di smettere con il basket giocato a fine anno, perché “My heart can take the pounding, my mind can handle the grind, but my body knows it’s time to say goodbye”. Ieri il numero 24 dei Lakers non ha giocato la sua miglior partita (eufemismo), ma ai presenti al Wells Fargo Center non fregava nulla, volevano solo acclamare un’altra volta il loro concittadino, anche se Bryant le sue fortune le ha costruite sull’altra costa degli Stati Uniti, a 3850 km di distanza da casa.

Tornando alla partita, mattatore della serata è stato Robert Covington, con 23 punti (8/16 dal campo, 5/11 da tre), 5 rimbalzi e 4 assist; buona anche la prestazione di Jahlil Okafor (14 punti, 7 rimbalzi, 4 assist e 4 stoppate). Per i Lakers da segnalare la doppia doppia di Julius Randle (12 punti, 11 rimbalzi), i 20 punti di Bryant (7/26 dal campo, 4/17 da tre) e i 19 punti e 5 rimbalzi di Jordan Clarkson.

Con questa vittoria, i 76ers (che ieri sera erano dati come favoriti dai bookmakers) sono riusciti ad evitare di stabilire il record di sconfitte in avvio di stagione, fermandosi a 18 proprio come i New Jersey Nets edizione 2009/10. La vittoria di ieri sera dei Sixers è la prima dopo ben 28 sconfitte consecutive (considerando anche la stagione scorsa) che le hanno permesso di essere eletta peggiore squadra della storia delle principali leghe sportive USA (vedi tabella). Non male.

TEAM SCONFITTE ANNO LEGA
Philadelphia 76ers 28 2014/2015 NBA
Philadelphia 76ers 26 2014 NBA
Cleveland Cavaliers 26 2011 NBA
Tampa Bay Buccaneers 26 1977 NFL
Louisville Coloners 26 1889 MLB
Washington Capitals 17 1965 NHL

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy