Damian Lillard abbandona la partita contro i Clippers. Problemi addominali

Damian Lillard abbandona la partita contro i Clippers. Problemi addominali

Durante il terzo quarto della partita di questa notte, Lillard ha dovuto lasciare il campo a causa di non meglio identificati problemi all’addome.

Damian Lillard

Nell’incontro di questa notte giocato allo Staples Center, i Los Angeles Clippers hanno avuto la meglio dei Portland Trail Blazers per 102 a 87. Il team di casa è stato guidato dalla buona prestazione di Blake Griffin, autore di 23 punti a cui ha aggiunto 8 rimbalzi. Tuttavia, il vero protagonista della serata è stato DeAndre Jordan, capace di segnare 18 punti, raccogliere 24 rimbalzi e…tirare 34 tiri liberi, riuscendo però a realizzarne solo 12. I 22 tiri liberi sbagliati rappresentano nientemeno che il raggiungimento di un (non invidiabile) record NBA in coabitazione con Wilt Chamberlain.

L’allungo decisivo dei Clippers è arrivato nel terzo quarto, quando Damian Lillard è stato costretto ad abbandonare il campo a causa di problemi addominali. Il numero 0, prima di dover uscire, aveva segnato 8 punti con 3-8 dal campo e raccolto un paio di rimbalzi. Poi, con il cronometro che indicava 10 minuti alla fine del terzo parziale, Lillard ha chiesto il cambio e si è seduto in panchina con un asciugamano sulla testa. Poco dopo, Damian ha preso la via degli spogliatoi e non è più tornato sul parquet.

Portland ha fatto sapere di non aver ancora stabilito se Lillard sia incappato in una sorta di avvelenamento o in qualche altro tipo di malanno. Come prevedibile, l’assenza del ROY 2013 ha inciso pesantemente sull’esito della partita. Gli ultimi due parziali, giocati interamente senza di lui escludendo un minuto abbondante, si sono chiusi con un 58-38 in favore dei Clippers.

Non è stata un match positivo per le point guard. Infatti anche Chris Paul è stato costretto ad abbandonare il campo a causa di un problema alle costole.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy