Ginobili e gli acciacchi dell’età, lo ferma l’anca

Ginobili e gli acciacchi dell’età, lo ferma l’anca

Una botta rimediata nella sfida contro Portland costringe l’argentino degli Spurs a riposo precauzionale: potrebbe tornare sabato contro i Grizzlies

ginobili

Manu Ginobili non è sceso in campo nella vittoria di stanotte dei suoi San Antonio Spurs contro i Denver Nuggets per 109-98 all’AT&T Center: la guardia argentina soffre di un forte dolore a un’anca dopo un colpo rimediato nel match contro i Portland Trail Blazers di lunedì.

Ginobili salterà anche la prossima partita di domani contro i New Orleans Pelicans, mentre potrebbe essere della contesa sabato per la gara contro i Memphis Grizzlies ma le sue condizioni verranno valutate giorno per giorno. Lo ha riportato Tim Reynolds dell’Associated Press.

Un intoppo che non ci voleva per Ginobili, autore di un buon inizio di stagione nei nuovi Spurs che sono ancora in fase di assestamento dopo l’arrivo in estate di LaMarcus Aldridge. Proprio contro gli ex compagni di LMA, il nativo di Bahia Blanca è stato il protagonista assoluto del successo dei suoi con 9 punti consecutivi nelle ultime battute del quarto periodo per sigillare la W.

Finora Ginobili ha messo insieme 11.7 punti di media a partita in 20.6 minuti di impiego in questo avvio di regular season, che lo ha visto in buono stato di forma come confermato dal suo rendimento sul parquet. Tuttavia il chilometraggio dell’ex Virtus Bologna inizia a farsi sentire ogni giorno di più e piccole contusioni che un tempo non gli avrebbero mai impedito di saltare una gara, ora lo inducono a tenersi a riposo per precauzione.

Il corpo di Manu è ormai logoro dopo una lunga carriera sui campi di basket di tutto il mondo e va preservato nel miglior modo possibile, perché è troppo importante per Gregg Popovich che El Contusion arrivi in condizioni fisiche perlomeno discrete quando la stagione entrerà nel vivo coi Playoffs.

E’ chiaro che da qui ad aprile c’è molto tempo ancora, ma è sempre meglio prevenire che curare e per Ginobili c’è un particolare occhio di riguardo in quel di San Antonio. Nonostante l’età avanzata e gli acciacchi che si porta dietro, Manu è ancora uno dei giocatori di maggior affidamento per coach Pop.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy