Sacramento Kings, è caos all’interno della franchigia

Sacramento Kings, è caos all’interno della franchigia

DMC insulta il proprio allenatore, Divac pensa al licenziamento di Karl e la squadra non sa prendere una posizione: questa la situazione in casa dei Kings.

dmc sacramento kings

I Sacramento Kings non stanno decisamente attraversando un periodo d’oro, con Rondo e soci usciti malconci dalla sfida persa in casa contro i San Antonio Spurs i quali, parafrasando un termine utilizzato da alcune testate sportive americane, hanno “asfaltato” i californiani chiudendo la gara con il punteggio di 106 ad 88: quasi venti punti di differenza tra le due squadra, ma ben più ampio è il divario per quanto concerne la fluidità di gioco, la chimica e soprattutto l’organizzazione, sia in campo che fuori.

Proprio dal “fuori campo” arrivano alcune indicazioni volte ad evidenziare il momento di difficoltà dei Sacramento Kings. Come riportato da Jason McIntyre di The Big Lead, la stella della franchigia DeMarcus Cousins al termine della gara contro gli Speroni (giocata nella notte del 9 Novembre), avrebbe inveito furiosamente contro il suo capo allenatore George Karl, con il quale il rapporto non sembra mai essere sbocciato: DMC è stato sentito pronunciare diverse volte la F-Bomb nei confronti di Karl che ha semplicemente fatto finta di nulla e si è recato negli spogliatoi. Sempre stando a quanto ci riporta il portale, Cousins sarebbe poi tornato sui suoi passi chiedendo ai compagni se avesse esagerato, sentendosi rispondere dai colleghi “non puoi urlare e lanciare insulti al tuo allenatore in questo modo, davanti a tutti”.

Gli stessi giocatori dopo la partita con gli Spurs si sono poi ritrovati per un faccia a faccia tra di loro, quando Vlade Divac, da quest’estate presidente delle basketball operations ha lanciato sarcasticamente (ma non troppo) una bomba all’interno dello spogliatoio chiedendo “Non sappiamo cosa fare con Karl, credete che dobbiamo licenziarlo?”. I giocatori dei Sacramento Kings a tale domanda non hanno saputo rispondere, quasi scioccati, senza prendere una posizione netta né a favore né contro il proprio coach; tuttavia quando sempre all’interno della riunione Ben McLemore si è lamentato del suo ruolo non capendo quale fosse, la maggior parte dei giocatori ha risposto in questa maniera:

“Il tuo ruolo è quello di difendere e tirare da 3, è il ruolo di tutti a parte DeMarcus e Rajon.”

quasi a voler sottolineare la carenza di idee da parte di Karl. L’ex capo allenatore dei Sonics ha un contratto della durata di 4 anni, ma il futuro dei Kings sembra essere davvero nebuloso per tutti e incerto già a partite dalle prossime settimane.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy