Seguici su

L.A. Lakers

Kobe spiega perchè non ha giocato contro gli Heat

Il Black Mamba è stato dichiarato ‘incative’ prima della partita persa stanotte in Florida per 101-88

Nella sconfitta di stanotte contro i Miami Heat, Kobe Bryant non ha neanche indossato la divisa da allenamento dei Lakers, rimanendo a guardare la partita a bordo campo in giacca e cravatta.

La motivazione ufficiale data ai commissari NBA all’American Airlines Arena sarebbe stata la volontà da parte di Byron Scott di far semplicemente riposare Bryant, intenzione che l’allenatore dei Lakers avrebbe anche per l’incontro con gli Orlando Magic in back to back.

Intervistato a proposito delle proprie condizioni fisiche, il #24 ha risposto di aver avuto addirittura “problemi a camminare” durante la giornata di ieri, dunque la sua assenza sarebbe stata dettata da motivi puramente precauzionali (tant’è che prima della palla a due lo si è vista raggiungere senza problemi la metà campo per salutare l’amico Wade).

Non è certo questo il primo episodio in cui lo staff tecnico dei Lakers decide di non stressare troppo il fisico del 37enne, che per la prima volta nelle ultime 18 stagioni sta giocando meno di 30 minuti di media a partita, essendo appena rientrato dal terzo grave infortunio consecutivo.

Si potrebbe pensare che almeno, come vantaggio per LA, ci sia la possibilità di dare più spazio ai giovani, e alle guardie in particolare, data l’assenza di Bryant; non è però di questo parere Byron Scott, che contro Miami ha visto bene di lasciare D’Angelo Russell in panchina per tutta la durata del quarto quarto, con la partita sì indirizzata verso gli avversari, ma tutt’altro che chiusa.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers