Seguici su

News NBA

Anthony Davis out contro Dallas per precauzione

Il lungo dei Pelicans è uscito nel primo tempo contro i Mavs dopo una forte contusione all’anca: i controlli medici tuttavia non hanno rilevato danni seri

davis

Anthony Davis non può festeggiare a pieno la prima vittoria stagionale dei suoi Pelicans contro i Dallas Mavericks per 120-105: The Brow infatti ha lasciato il campo anzitempo a causa di una forte contusione all’anca.

Il prodotto di Kentucky è stato tenuto a riposo precauzionale per tutto il secondo tempo contro i Mavs per non correre rischi visti già i tanti infortuni tra le fila di New Orleans. Oltre a Davis, affollano l’infermeria Norris Cole, Tyreke Evans, Omer Asik e Kendrick Perkins, tutti giocatori importanti per la rotazione di coach Alvin Gentry che sta faticando non poco a imporre le proprie idee anche a causa di tutti questi problemi fisici tra i suoi giocatori.

Al termine della contesa allo Smoothie King Center, Davis si è recato in ospedale per sottoporsi a ulteriori accertamenti che tuttavia non hanno rilevato particolari danni ma soltanto una forte botta. Il numero 23 di NOLA non sembra così a rischio per i prossimi impegni dei Pelicans, che stanno vivendo un avvio di stagione alquanto difficile per diversi motivi.

Uno di questi è anche una partenza sottotono rispetto alle aspettative per il suo leader, atteso da tutti alla stagione della definitiva consacrazione. Eppure i numeri di Anthony Davis non sono per nulla da buttare finora: 25.2 punti, 9.3 rimbalzi e 2.8 stoppate di media in circa 38 minuti di utilizzo, mica male per un giocatore che a detta di tutti potrebbe partecipare alla corsa per il premio di MVP della stagione.

Questo inizio a rilento di tutta New Orleans ha contagiato anche AD ma siamo solo agli albori di un’annata che sarà molto lunga e il tempo per recuperare non manca, sia per Davis sia per i Pelicans, che stanno attraversando un momento particolare con un nuovo corso tecnico il quale però fatica a introdurre i nuovi concetti anche se non soprattutto a causa delle tante assenze che finora hanno funestato il roster di NOLA.

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA