Seguici su

News NBA

Coach K lascerà Team USA dopo Rio 2016

In un’intervista rilasciata a ESPN, Mike Krzyzewski ha ufficialmente dichiarato che lascerà la panchina della nazionale americana al termine dei prossimi giochi Olimpici.

Mike Krzyzewski non sarà più l’allenatore di Team USA dopo le Olimpiadi di Rio del prossimo anno. Non si può parlare di fulmine a ciel sereno perché la notizia era nell’aria già da qualche mese, ma l’annuncio fatto dallo stesso coach K ad Andy Katz di ESPN desta comunque lo stupore di tutti gli appassionati di pallacanestro, che si erano in qualche modo “abituati” a vederlo sulla panchina della nazionale americana. Era il lontano 2005, infatti, quando la sua avventura con Team USA ebbe inizio. Da quel momento tante, tantissime gioie. Il record, da questo punto di vista, parla per lui: 75 vittorie ed una sola sconfitta. Curiosamente l’unica sconfitta arrivò alla prima competizione ufficiale con Krzyzewski seduto in panchina, ai Mondiali del 2006 in Giappone, quando la Grecia riuscì nell’impresa di superare la nazionale statunitense in semifinale. Imparata la lezione, però, coach K è riuscito a non perdere nemmeno più una gara: oro a Pechino 2008, in Turchia nel 2012, a Londra nel 2012 e, per ultimo, in Spagna nel 2014. 

Queste le sue parole per confermare l’addio:

Ora lo posso dire con certezza. Rio 2016 rappresenterà la mia ultima apparizione come allenatore di Team USA. Ormai è tempo di guardare avanti, nel corso del prossimo anno verranno prese molte decisioni importanti e la mia è una di queste. Sono sicuro che il mio successore non avrà problemi a portare avanti quando iniziato da me e dal mio staff. Il sogno, ovviamente, sarebbe quello di andarsene con una medaglia d’oro (la terza, ndr) alle Olimpiadi, ma sono sicuro che indipendentemente da come andrà questo sia il momento migliore per lasciare.

Non sono ancora stati fatti nomi riguardo a possibili successori, anche se, per il momento, il principale indiziato sembrerebbe essere John Calipari, attuale allenatore di Kentucky, che in passato aveva dichiarato:

Non ci sarebbe nessun college americano in grado di farmi rifiutare un’eventuale chiamata per allenare la nazionale statunitense di pallacanestro.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in News NBA