Seguici su

Chicago Bulls

Derrick Rose potrebbe saltare l’esordio stagionale

Tempi di recupero dall’infortunio allo zigomo che sembrano allungarsi per Derrick Rose, che potrebbe tornare a correre solamente tra una settimana: a rischio dunque l’esordio stagionale con i Cavaliers

Notizie agrodolci per i tifosi dei Bulls riguardo le condizioni fisiche di Derrick Rose: il recupero dall’infortunio al viso starebbe procedendo piuttosto bene, ma l’MVP del 2011 potrebbe comunque non farcela per l’esordio stagionale del 27 ottobre con i Cavaliers, anche solo a scopo precauzionale.

La prima scelta assoluta del Draft del 2008 era finito nuovamente ai box lo scorso 29 settembre, subito dopo il Media Day, a causa di un colpo fortuito al volto ricevuto in allenamento, che gli ha provocato la frattura dello zigomo e la conseguente operazione chirurgica per riparare il danno. L’infortunio non sarebbe di per sé grave e non pregiudica la presenza sul parquet a lungo, soprattutto con il supporto di una maschera protettiva; ma prevede comunque un normale periodo di riposo, e solo in questa settimana, stando a quanto dichiarato da coach Fred Hoiberg, Rose avrebbe potuto tornare gradualmente ad allenarsi, ovviamente munito della suddetta maschera. In questo modo la star dei Bulls avrebbe avuto un’intera settimana per riprendere con gli allenamenti full-contact prima dell’inizio della stagione regolare.

Leggi anche: Jimmy Butler non contento dell’etica lavorativa di Derrick Rose

Ma è notizia di oggi che i tempi potrebbero allungarsi: è stato lo stesso Hoiberg infatti a dichiarare che “molto probabilmente salterà il resto della preseason” e che, riguardo ai tempi di recupero, “stiamo tenendo un approccio molto cauto”, indicando anche la concreta possibilità dell’assenza del giocatore per le prime gare stagionali. Secondo un tweet dell’insider Nick Friedell infatti Rose dovrebbe riprendere a correre solamente tra una settimana circa, facendo slittare dunque i tempi inizialmente previsti per il rientro.

I Bulls proseguono dunque sulla linea della cautela, da sempre tenuta per un giocatore negli ultimi anni incredibilmente falcidiato dalla sfortuna, dai guai fisici e dalle successive ricadute (dal 2012 Rose è sceso in campo solamente in 100 partite stagionali): è chiaro dunque come i Bulls non rischieranno certo il giocatore prima di essere assolutamente certi del suo completo recupero, anche a costo di non averlo in campo per le prime gare della nuova stagione.

Leggi anche: Tutte le news NBA

Leggi anche: Le nostre preview stagionali

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Chicago Bulls