Seguici su

News NBA

Ajinça, risentimento muscolare contro Indiana

Debutto sfortunato in preseason per il lungo francese dei New Orleans Pelicans: uno stiramento che lo terrà ai box per almeno un mese e mezzo

ajinça

Alexis Ajinça si ferma subito al primo impegno stagionale: il centro francese ha infatti rimediato uno stiramento nell’esordio di preseason in quel di Indianapolis dove i New Orleans Pelicans si sono imposti per 110-105 sui Pacers lo scorso sabato. La notizia è stata riportata dalla franchigia della Louisiana sul sito ufficiale.

Ajinça ha abbandonato la prima uscita dell’anno agli ordini del neo coach Alvin Gentry dopo aver sentito tirare un muscolo della coscia destra. In un primo momento si pensava ad uno stop in via precauzionale per evitare danni più seri, invece gli esami strumentali hanno evidenziato un problema muscolare già serio tanto che il nativo di Saint-Etienne dovrà rimanere in infermeria dalle 4 alle 6 settimane.

Ajinça accusa questo infortunio in un momento chiave della stagione: sebbene sia solo il primo mese di preparazione tutti insieme, il training camp spesso e volentieri designa le gerarchie tecniche che poi si consolidano con l’andare del tempo. Gerarchie che non sono facili da invertire una volta stabilite, soprattutto se c’è affollamento e grande concorrenza come nel caso del lungo francese per quanto riguarda il suo reparto.

Oltre ad Ajinça infatti, a sgomitare dietro al totem Anthony Davis per guadagnare minuti sul parquet ci sono anche Omer Asik e Kendrick Perkins. Gli ultimi due citati garantiscono maggiore affidamento nella metà campo difensiva per stazza ed attitudine, ma l’ex giocatore del Pau Orthez può offrire più soluzioni in attacco essendo dotato di una buona mano e di un jumper dalla media piuttosto affidabile, al contrario del turco e del campione NBA con la maglia dei Boston Celtics nel 2008.

Ajinça, che ha firmato un contratto quadriennale da 20 milioni di dollari complessivi in estate coi Pelicans, si appresta ad incominciare la sua sesta stagione nella Lega. Oltre a quella di NOLA, in passato il campione d’Europa con la Francia all’Eurobasket di due anni fa in Slovenia ha vestito anche le casacche di Charlotte, Dallas e Toronto.

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in News NBA