Seguici su

Golden State Warriors

Under Armour e Steph Curry insieme fino al 2024

Steph Curry Under Armour

Nella giornata di mercoledì la Under Armour ha annunciato il prolungamento di sponsorizzazione con Steph Curry, MVP della regular season in carica, fino al 2024.

I termini dell’accordo siglato tra l’azienda americana e Curry non sono stati resi noti, ma gli ultimi contratti di sponsorizzazione firmati da stelle NBA vanno dai 200 milioni di dollari di James Harden con l’Adidas, fino ai circa 300 milioni di dollari di Kevin Durant con la Nike. Ipoteticamente, la cifra che andrà a guadagnare la stella dei Golden State Warriors non dovrebbe “uscire” da questo range di salario.

Secondo Darren Rovell di ESPN, l’estensione firmata da Steph Curry includerebbe anche una quota di partecipazione nella società. Casualmente, mercoledì i prezzi delle azioni della Under Armour sono stati i più alti mai fatti registrare dalla società.

Il 27enne Curry ha espresso, attraverso un comunicato stampa, un’enorme fiducia nei confronti delle possibilità della Under Armour:

Nei primi due anni della nostra collaborazione, abbiamo realizzato tanto sia dentro che fuori dal campo, e non vedo l’ora di essere parte della storia del marchio per il resto della mia carriera da giocatore e non solo. Insieme, condividiamo una passione per gli atleti migliori, instillando fiducia in se stessi negli atleti di tutto il mondo. L’intero team ha fatto un ottimo lavoro per sviluppare dei prodotti innovativi e costruire piattaforme che permettono di connettermi con gli atleti sparsi nel mondo. Il meglio deve ancora venire.

L’ascensione di Stephen Curry nell’elite delle superstar NBA ha dato alla Under Armour un grande trampolino di lancio per salire di livello nel mercato della pallacanestro. La scorsa estate, l’azienda ha fatto di tutto pur di arrivare a firmare Kevin Durant ma, alla fine, la Nike ha saputo utilizzare argomenti più convincenti di quelli usati dall’azienda con sede a Baltimora.

Naturalmente, la Nike avrebbe mantenuto Curry tra le sue fila due stagioni fa pagandogli “solo” 4 milioni di dollari l’anno, un vero affare considerando l’esposizione mediatica che il giocatore ha in questo momento. Invece, la Nike ha addirittura abbassato questa cifra, convincendo il play degli Warriors a lasciare questa sponsorizzazione e firmare successivamente per la Under Armour.

L’annuncio dell’accordo con Steph Curry arriva sulla scia del rilascio delle Curry Two, scarpe da gioco che saranno disponibili a livello globale a partire dal 24 Ottobre.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Golden State Warriors