Seguici su

Eurobasket 2015

EuroBasket 2015: l’Italia cede alla Lituania solo all’overtime.

Italia Eurobasket2015

Dopo la magistrale prova contro Israele i ragazzi di coach Pianigiani sono ora chiamati in causa contro la Lituania per un posto in semifinale. Maciulis e i suoi sono un avversario tosto ma questo lo sappiamo. Non vinciamo contro di loro dalle Olimpiadi di Atene. L’Italia però è carica, Bargnani c’è. Tutto apparecchiato quindi per un quarto di finale da sincope a Lille.

Primo Quarto: Bargnani recupera dal problema muscolare accusato contro Israele. Palla a due conquistata dalla Lituania con Valanciunas, giocatore dei Raptors, a dominare il primo duello. La partenza non è troppo brillante per gli azzurri che devono già fare i conti con le lunghe leve del centro di Toronto e di Maciulis: 6 a 3 Lituania che sta reggendo bene anche nella propria metà campo. Ci pensa poi Gentile a scuoterci insaccando il suo primo tiro della serata in step back da appena dentro l’arco. Anche Belinelli si iscrive alla partita e lo fa ovviamente con un paio di triple clamorose delle sue. L’Italia c’è e si vede: con l’appoggio mancino di Gentile a metà primo quarto mettiamo la testa avanti per la prima volta. Il vantaggio però non dura molto e sul 13-18 della Lituania, Pianigiani spende il primo time out. Fino a questo punto l’Italia sembra giocarsela comunque. La chiave del vantaggio ‘ospite’ sta nello strapotere che detengono nel pitturato cui la nostra nazionale sembra non trovare risposta. Il quatto si conclude con la tripla di Cinciarini che ci porta a galla: Italia 20-Lituania 21.

Secondo Quarto: Si comincia subito a marce alte ed intensità mostruosa, forse un po’ troppo per i Lituani che dopo 3 minuti hanno già speso 4 falli e si trovano in zona bonus. Arriva così il nuovo pareggio azzurro. Pochi istanti dopo un monumentale Aradori registra il suo minishow cun paio di zingarate ed un bomba che regala il primo vantaggio alla compagine di Pianigiani. In difesa però soffriamo tremendamente il fisico di Javtokas e Valanciunas. Sono sempre i liberi a regalare ai nostri avversari i punti che gli permettono di tornare sotto. Partita che si gioca sul filo di lana: Bargnani, che nel corso dei primi minuti ha sparato a salve, inchioda due punti schiacciando prepotentemente a canestro. Giocata spettacolare, ma non siamo gli unici capaci di dare spettacolo: Maciulis da tre ce lo ricorda. Tre minuti da giocare: Italia avanti 32-30... ma un’altra bomba da tre lanciata da Kuzminskas ci risveglia bruscamente. Il primo tempo di conclude così con la Lituania avanti di uno: 36-37. Partita finora completamente all’altezza delle aspettative.

Terzo Quarto: I primi punti del quarto sono di Maciulis, sempre dall’arco. Avvio difficile invece per l’Italia che parte a ritmi decisamente bassi in zona offensiva. Dall’altra parte Valanciunas delizia tutti gli spettatori con due punti realizzati con tutto il suo talento. Come detto, il momento è difficile e la Lituania fa prove tecniche di allungo: +8 (40-48) per gli gialloverdi e time out Pianigiani. L’uscita dal minuto è sublime: Gentile piazza 4 punti in amen poi Bargnani comincia a fare fuoco da dietro l’arco portando gli azzurri ancora sul -1 (47-48). Negli ultimi quattro minuti del quarto di nuovo qualche errore da parte di entrambe le nazionali… poi Gallinari interrompe il silenzio con una tripla che ci porta in vantaggio. Belinelli & Bargnani provano a piazzare la fuga azzurra: 57-52. Il momento d’oro però termina subito con l’alley oop avversario ed una tripla di Milaknis. E’ poi Kalnietis a mettere la tripla del sorpasso. Anche questo periodo di gioco si chiude con le squadre in un punto, 59-60.

Quarto quarto: Milaknis ancora da tre a cui risponde Belinelli con un importante canestro che ci da fiducia. La Lituania però non cede mai il colpo e anche nell’ultimo quarto parte fortissima. L’Italia comunque risponde sempre presente: prima con i liberi di Bargnani e poi con la rubata di Hackett. Kuzminskas ci ricorda ancora una volta che il tiro da tre non è tra i punti deboli della nazionale giallo verde (fino ad oggi 25% dall’arco, ndr): momento di difficoltà per gli azzuri che vanno sotto di 5. Ancora una volta Valanciunas fa il bello ed il cattivo tempo sottocanestro, nonostante la buona difesa sui possessi di Bargnani. Gli azzurri ci mettono di nuovo il cuore: Bargnani e Belinelli con l’appoggio ci portano di nuovo in parità. Negli ultimi minuti succede di tutto con l’Italia che si trova a gestire l’ultimo possesso del match con il risultato in completa parità 79-79. Gentile conduce l’azione ma viene raddoppiato, riesce comunque a scaricare fuori per Belinelli che da distanza siderale tenta la preghiera della vittoria. Non va. Si va all’overtime.

Over time: Si comincia con un ottimo possesso difensivo degli azzuri che porta a un fischio ai danni della Lituania, stessa sorte tocca all’Italia nell’azione immediatamente succesiva. Con tre minuiti di gioco rimasti squadre pari a 81. La fatica comincia a farsi sentire, palle perse per entrambe le formazioni: Kalientis poi concede due possesi di vantaggio ai suoi con la tripla. L’Italia sembra essere un attimo in confusone e dopo essere tornati sotto di un solo possesso concede una brutta palla persa che sfocia in due punti per la Lituania. Gallinari ad ogni modo ci crede ancora e va in lunetta per i liberi. Un minuto di gioco rimasto con la Lituania a +5. La possibile rimonta viene però vanificata da Jankunas che ancora una volta da tre uccide l’Italia ed infrange i sogni azzurri. Finisce qui. La Lituania vince con merito 95-85. Avventura di Gallinari & Co. che non termina oggi. Domani si torna di nuovo in campo contro la Repubblica Ceca per conqusitare la qualificazione al torneo preolimpico dell’anno prossimo.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Eurobasket 2015