Seguici su

Chicago Bulls

Derrick Rose accusato di stupro di gruppo

La notizia è arrivata giusto poche ore fa e, se confermata, avrebbe del clamoroso: Derrick Rose è accusato di aver drogato e stuprato insieme ad alcuni amici una sua ex-ragazza, frequentata dal 2011 al 2013. Il nome della donna non è stato reso noto (al momento appare come Jane Doe, nome usato nel gergo giuridico per indicare un soggetto la cui identità è ignota o segreta per motivi di sicurezza).

Secondo la ricostruzione dei fatti presentata alla polizia, nei due anni di frequentazione Rose avrebbe esercitato pressioni sulla ragazza affinché si masturbasse davanti a lui, oltre ad averle proposto più volte il sesso di gruppo con estranei e con le amiche della stessa donna. La ragazza afferma di aver sempre rifiutato tutto ciò. I due hanno continuato a frequentarsi fino ad Agosto 2013, quando Derrick Rose e altri due suoi amici, Ryan Allen e Randall Hampton (che è il personal manager del giocatore dei Bulls), avrebbero invitato la ragazza a raggiungerli in una casa di proprietà di Rose a Beverly Hills. Secondo la donna, il primo reato sarebbe avvenuto in questo momento: i tre avrebbero messo una sostanza stupefacente nel drink della ragazza, in modo tale da disinibirla per poi abusare sessualmente di lei. La donna afferma di essere riuscita a scappare, rifugiandosi nel suo appartamento. Poche ore dopo tuttavia, Rose, Allen e Randall avrebbero commesso il secondo reato (effrazione), riuscendo ad entrare a casa della donna. Qui sarebbe stato commesso il terzo e più grave reato: i tre avrebbero stuprato la ragazza, ancora in stato confusionario a causa delle droghe assunte in precedenza.

La donna afferma di ricordare solo alcuni flash dell’episodio, ma si dichiara sicura di essere stata violentata dai tre uomini. Alla domanda riguardante il perché avesse aspettato due anni per denunciare l’accaduto, la ragazza avrebbe risposto che non lo ha fatto prima perché “imbarazzata e piena di vergogna”, e per tenere la storia lontana dalla famiglia, definita “molto conservativa”.
La ragazza avrebbe chiesto il risarcimento dei danni, ma la cifra non è stata divulgata.

Da parte di Derrick Rose invece tutto tace: non sono arrivate smentite ufficiali né da parte sua, né da parte del suo avvocato. Vi terremo aggiornati in caso di ulteriori sviluppi.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Chicago Bulls